MONTEPRANDONE – La macchina per l’emergenza neve si sta muovendo a Monteprandone. Da questa mattina, nel territorio comunale, sono in funzione tre mezzi spazzaneve e tre spargisale, che lavorano incessantemente per cercare di mantenere pulite le principali arterie comunali. Il sindaco Stefano Stracci sta seguendo in prima persona le operazioni sia in strada che dalla Sala Operativa della Protezione Civile. Finora lungo tutte le strade comunali sono stati sparsi circa 150 quintali di sale, mentre altri 200 quintali sono stati acquistati e verranno utilizzati a partire dalle prossime ore.

Nel frattempo, per fronteggiare il peggioramento delle condizioni meteo e le abbondanti nevicate di queste ore, continuano gli interventi messi in atto da Polizia municipale, operai comunali, personale della Protezione Civile, volontari e “nonni civici” per rimuovere la neve dalle strade.  Sono già all’opera nelle operazioni di pulizia anche i cittadini cassaintegrati che hanno fatto richiesta di svolgere lavoro occasionale legato a quest’emergenza.

Tutte le scuole e l’asilo nido di Monteprandone rimarranno chiusi anche sabato 11febbraio. A proposito di viabilità, il Comune ricorda che per garantire la sicurezza della circolazione stradale, il Prefetto ha decretato la sospensione della circolazione sulla rete viaria extra urbana ricadente nel territorio della provincia di Ascoli Piceno, compresa la tratta dell’Autostrada A14, dei mezzi pesanti (di massa complessiva a pieno carico superiore a 7,5 tonnellate), fatti salvi i mezzi di soccorso e di emergenza, a partire dalle ore 24 del 9 febbraio e fino a cessate esigenze.

La Polizia municipale invita i cittadini a segnalare le maggiori criticità al proprio centralino: numero 0735-71951. Altrimenti è possibile rivolgersi direttamente alla sezione locale della Protezione Civile che ha sede in via della Stazione.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 778 volte, 1 oggi)