SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il Movimento Cinque Stelle esulta: “Alla luce del risultato ottenuto a favore dell’acqua pubblica durante il consiglio comunale di mercoledì  non possiamo che esprimere grande soddisfazione; quello che poteva essere un brutto passo falso, si è invece trasformato in un punto di svolta per San Benedetto del Tronto e tutta la Provincia di Ascoli Piceno”.

Riferimento al tema dell’imbottigliamento dell’acqua dei monti Sibillini: “Il Comune si è sempre dimostrato sensibile alla questione dell’acqua pubblica e ai grossi problemi relativi all’acqua in bottiglia, tuttavia un vecchio progetto della Ciip accantonato nel 2010 e nel 2011 – periodo in cui la sensibilità dei cittadini nei confronti del tema dell’acqua pubblica è stata forte grazie alla campagna referendaria- l’azienda stava cercando di far ripartire. E’ proprio per impedire che tale volontà scellerata si concretizzasse, che il MoVimento 5 Stelle ha presentato prima un emendamento e poi un proprio ordine del giorno affinché il Consiglio Comunale e il Sindaco dichiarassero con forza la propria contrarietà a questo progetto”.

Ammoniscono i grillini: “E’ dannoso perchè l’imbottigliamento crea due generi di problemi: ambientale e culturale. Da una parte abbiamo l’alto consumo di carburante, l’enorme produzione di rifiuti dovuta alle bottiglie di plastica e la progressiva distruzione delle preziose sorgenti naturali, che non sono rigenerabili; dall’altra si convincono le famiglie che è normale comprare acqua in bottiglia, facendo passare così il messaggio che l’acqua è una semplice merce, come qualsiasi altro prodotto acquistabile. Questa preziosa lezione ci è stata impartita da Padre Alex Zanottelli durante la consegna della cittadinanza onoraria sambenedettese presso la Palazzina Azzurra nel giugno 2010”.

Il Mcs ringrazia dunque il Forum Piceno Acqua Bene Comune e il Forum Marche Acqua Bene Comune “che attivamente hanno contribuito al risultato ottenuto in assise, chiedendo con forza che il nostro comune dichiarasse la propria opposizione”.

Intanto scoppia la polemica tra il Movimento Cinque Stelle e il Pdl, colpevole di aver abbandonato il consiglio comunale nel corso della discussione sull’imbottigliamento dell’acqua dei Sibillini. Nel mirino finisce poi pure Marco Calvaresi: “Ha impedito a Maria Rosa Ferritto di replicare ad un intervento-scenata di Giovanni Gaspari alla fine della seduta. Prepotenti e scorretti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 395 volte, 1 oggi)