Premessa nevosa. Sonia ci scrive il 6 febbraio: Inviamo foto da Porto d’Ascoli e dalla Sentina a più riprese! Complimenti per l’iniziativa… unici come al solito”, quindi il giorno dopo E che ci vuoi fare… chi la vò cotta chi la vò cruda (come direbbe il saggio)… non ti curar di loro, ma guarda e passa! Possiamo dire che dal numero di foto che vi sono arrivate che è stato un successo! Di nuovo bravi… continuate così. Ciao”
Dopo questa mail (che abbiamo naturalmente gradito) tra le centinaia ricevute, innanzitutto ringraziamo i lettori per l’attenzione che hanno avuto nei nostri riguardi poi mi preme fare una considerazione e quindi una domanda: abbiamo pubblicato cento foto, fra le mille arrivate, sul settimanale cartaceo in edicola, nella speranza di aver fatto cosa gradita. Selezionarle, pur lavorando part time causa neve, è stato un grande impegno che comunque abbiamo assolto con entusiasmo. Molte foto le abbiamo pubblicate solo on line e, dal momento in cui siamo andati in stampa, ne sono arrivate almeno altre 200 e altre stanno arrivando.

Questa la domanda: domani, giovedì, il giornale sarà in edicola e, quindi, sottoposto al vostro giudizio; ci piacerebbe capire se abbiamo fatto una cosa buona e giusta e se gradireste un’altra edizione speciale.

Nell’attesa dei vostri pareri, ricordo che il settimanale Riviera Oggi cartaceo può essere ricevuto anche on line in formato Pdf, al costo di 25,00 per 50 uscite, quindi per un anno. Cioè a 50 centesimi per ogni numero. Per ulteriori informazioni: info@rivieraoggi.it oppure chiamare allo 0735 762012 e 388 6595011.

Viabilità e pericoli. Si parla molto in questi giorni, e giustamente, di viabilità e pericoli conseguenti. Ci hanno fatto anche una fiction per far capire la gravità del problema. Benissimo ma, insieme alla richiesta di attenzione e di precauzioni a chi è alla guida, c’è un altro problema alla fonte che andrebbe affrontato in egual misura e con grande determinazione, quello della sicurezza delle strade.

Ce n’è uno per esempio, secondo me, sul quale c’è molta disinformazione e superficialità: gli alberi ai fianchi delle strade comunali e provinciali, specialmente nei lunghi rettilinei. C’è una Legge che obbliga, pena gravi responsabilità, i proprietari di tali strade (Province, Regioni o Comuni) a mettere “guard rail” tra il ciglio della strada e le piante. Fateci caso, ne trovate pochissimi nonostante che l’impatto con un albero a mezzo metro dalla strada può diventare mortale anche a velocità inferiori a 50 all’ora. Dopo il piccolo inciso a livello nazionale, eccone alcuni che riguardano il territorio rivierasco.

Annoso quello di via Marsala ed altre strade cittadine similari di San Benedetto che hanno una larghezza delle corsie fuori norma perché il sindaco Gaspari mantiene l’irregolarità di parcheggi in entrambi i lati della strada. Mi auguro che non debba risponderne penalmente, prima o poi. Un altra irregolarità eclatante riguarda Via del Cacciatore a Porto d’Ascoli, sovente causa di incidenti anche gravi e nessuno fa niente. E’ dovuto cadere un autotreno dall’autostrada per capire quello che molti avevano notato: “guard rail” insufficienti vista l’altezza del ponte. Ce ne sono tantissimi altri che invito i lettori a comunicarci. Se arrivano, prepariamo un dossier e lo inviamo ai sindaci responsabili per evitar loro… guai maggiori.

Dulcis in fundo un problema che è altrettanto grave ed evidente ma che nessuno rimuove: in occasione del nuovo ponte della SS16 sul fiume Tronto, il traffico per chi va verso la Central Frigor di Marconi, o verso il distributore di metano, è stato incanalato in due corsie molto strette seppur sufficienti che creano, però, gravissime difficoltà e indecisione quando è buio. Il conseguente pericolo è facilissimo da immaginare. Quanto costa metterci un “lampione” che faccia luce su quel tratto? Credo che, se chi di dovere fa sapere la cifra, molti cittadini darebbero il loro contributo per acquistarlo. Io per primo perché, come tanti altri, ho l’automobile a metano. Provate (ma con attenzione) per credere.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 602 volte, 1 oggi)