GROTTAMMARE – Causa crisi economica, l’adeguamento delle strutture temporanee operanti su suolo pubblico potrebbe slittare al 31 dicembre 2013. Questo regolamento per le attività commerciali verrà discusso dal consiglio comunale nella prossima seduta di mercoledì 8 febbraio.

Seduta che assisterà anche alla surroga del consigliere d’opposizione dimissionario Roberto Marconi (PdL). Al suo posto, tra i banchi del consiglio comunale, ci sarà Bruno Lucciarini De Vincenzi.

I lavori si apriranno alle ore 21, con la risposta all’interrogazione presentata dal consigliere Giuliano Vagnoni (Pdl), riguardante la richiesta di rimozione delle biciclette posizionate nel parcheggio della stazione ferroviaria.

Il civico consesso proseguirà poi il dibattito consiliare affrontando vari argomenti, di cui tre presentati dal servizio Assetto del Territorio. Il primo è l’adozione definitiva della variante al Piano Regolatore Generale utile a ridefinire le previsioni urbanistiche dell’area rimasta esclusa dall’accordo di programma Valtesino, accordo nell’ambito del quale è prevista la Grande Opera.

Poi l’approvazione di due nuovi schemi di convenzione per la cessione in diritto di proprietà di aree Peep (Edilizia economica e popolare) e la realizzazione una copertura (tettoia) di un’area destinata alle auto incidentate, a servizio di un’autofficina in zona Valtesino.

In più verrà discusso anche il regolamento presentato dal settore Lavori Pubblici, riguardante l’esecuzione di lavori e la fornitura di beni e servizi in economia sotto i 200mila euro.

Il consiglio comunale discuterà anche di riorganizzazione della distribuzione sul territorio degli uffici giudiziari ed è chiamato a fornire indirizzi al sindaco relativamente alla prossima riunione dell’Assemblea dei Comuni soci della Ciip spa, convocata per il 10 febbraio, per l’approvazione del Bilancio di previsione 2012 della società.

Chiude il programma dei lavori un ordine del giorno promosso dalla Federazione Interprovinciale Coldiretti Ascoli Piceno-Fermo riguardante azioni a tutela del “Made in Italy”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 453 volte, 1 oggi)