SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Note nuove che corrono intorno ad un tavolo e la naturalezza di chi le racconta sul palcoscenico. Descrivere la realtà nei sentieri del surrealismo si può: venerdì 3 febbraio, in anteprima assoluta, il cantautore Daniele Silvestri presenterà il suo nuovo spettacolo al PalaRiviera di San Benedetto del Tronto. Fiancheggiato dal collega e amico Pino Marino, il musicista si metterà alla prova in una particolare pièce dal titolo “E l’inizio arrivò in coda”.

Una miscela imprevedibile di teatro e canzone paragonata, dallo stesso Silvestri, ad una “finestra che si affaccia su cose mai viste”. Brani inediti (e non solo) in uno spettacolo dove, come ha sostenuto Pino Marino, “tutto vale”. Eclettismo e improvvisazione, fantasia e coraggio trascinate in un preciso percorso narrativo.

Scherza con disinvolura il comico duo quando gli viene chiesto se verranno cantati i pezzi più conosciuti del cantautore: “Se avete una domanda da porre a Daniele, sappiate che risponderò io – ironizza Pino Marino che fa del mistero il suo asso nella manica – Noi daremo la possibilità di spiare qualcosa che verrà reso surreale dalla musica. Lo spettacolo si articolerà in due atti ma anche l’intervallo risulterà attivo”. Svela qualcosina in più Daniele Silvestri mentre sventola un pacchetto di fazzoletti a causa del suo raffreddore: “Vorremmo presentare tutti gli inediti ma questo non sarà possibile in virtù del tempo. In questi giorni di prove stiamo tentando di capire dove tagliare anche se l’impresa è molto difficile. Se volete scoprire perchè l’inzio arriva in coda, basta che partecipiate al nostro spettacolo”. Poi, quasi senza pensarci, aggiunge: “Salirò ci sarà. Vorrei tanto poter dire di più ma mi stanno guardando male!”.

E la sala nella quale si esibiranno è stata gradita? Scherzosamente risponde il cantautore: “E’ fredda, ecco perchè mi soffio il naso”. Commenta subito dopo: “Ci avevano avvertiti che in questo posto la disposizione delle poltrone non sarebbe stata come noi ci aspettavamo ma poi, osservando l’ambiente e testandolo, ci siamo resi conto che si adatta perfettamente alle nostre esigenze”.

Il PalaRiviera continua dunque a proporsi come “un grande cubo” in cui cinema, arte e cultura convivono serenamente. “I numeri parlano chiaro, quasi 300 mila persone sono passate di qui – ha commentato Marco Sciarra – L’obiettivo è raggiunto ma noi cercheremo di migliorarci sempre di più. Lo slogan ideato dal nostro direttore artistico Luigi Maria Perotti (non solo cinema) rappresenta il concetto migliore di questo contesto”.

E Marino termina anche con un richiamo a San Benedetto e alla sua squadra: “Questa è proprio una bella città, ma ho saputo che anche la Samb sta andando forte”.

Una stagione ricca di eventi organizzati grazie alla collaborazione con il Comune di San Benedetto e la Piceno Eventi. Il biglietto, al costo di 23 euro, sarà in vendita presso i punti autorizzati.

Per informazioni: PalaRiviera 0735 5395153 Piceno Eventi 0736 46496

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 348 volte, 1 oggi)