SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Il parere della Regione Marche all’interno della Valutazione di Impatto Ambientale sullo stoccaggio Gas Plus non è vincolante ma è obbligatorio”: David Piccinin, dirigente del settore Valutazione Impatto Ambientale della Regione Marche, ci tiene a calmare le acque agitate (ancora una volta) che a San Benedetto si sono mosse dopo la riunione della Commissione del 30 gennaio.

“In linea teorica il Ministero può anche agire di forza, sarebbe a norma di legge – spiega Piccinin – Ma non ho mai visto derubricare una posizione del genere. Lo studio di Terre.it è molto ben fatto, ci sono molti aspetti interessanti che vanno approfonditi, il che dimostra che il Comune ha lavorato bene su questo argomento”.

“Insomma, il parere della Regione ha un peso all’interno di questo provvedimento. Calma e gesso: valuteremo le osservazioni per valutare quali di esse ricadono precisamente all’interno della Valutazione di Impatto Ambientale, con molta attenzione. Cercheremo anche di capire la differenza che c’è con il che invece sembrava di natura diversa” conclude Piccinin.

Insomma, l’ennesima tempesta in un bicchiere d’acqua. Forse: magari coordinando meglio la comunicazione, tanti e tanti scivoloni si sarebbero evitati.

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 506 volte, 1 oggi)