SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nella notte circa 500 marinai provenienti da tutta Italia si sono recati ad Ancona per impedire che i marittimi dorici prendessero il largo nonostante la decisione delle altre marinerie di continuare con il blocco del pescato. Soltanto 10 imbarcazioni anconetane si sono imbarcate, anche se sembra che in giornata, lunedì 30 gennaio, facciano ritorno in mare.

Tra i 500 marinai vi era una delegazione sambenedettese, partita in pullman alle ore 23 da San Benedetto, e altre provenienti da Civitanova, Chioggia, Napoli, Salerno, Fiumicino, Gaeta. Scortati dalle forze dell’ordine, la protesta ad Ancona si è svolta in modo pacifico.

Tuttavia sembra che a Termoli altre imbarcazioni abbiano preso la via del mare quindi i pescatori, al momento, si stanno trasferendo verso il Molise per impedire che il blocco della pesca presenti troppe “falle”. L’arrivo del pullman dei sambenedettesi è previsto per le ore 12.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 374 volte, 1 oggi)