MARTINSICURO: Cinquegrana 5,5, De Cesaris 6, Piunti 6, Scarpantoni 6, Cristofari 5,5, Di Paolo 5, Celi 6 (28’ st Moretti 6), Corsi 5,5 (19’ st Addarii 4,5), Picciola 5,5, Nepa 6,5 (39’ st Paci ng), Rampa 6,5. A disposizione: Lucantoni, Piergallini, Tarba, Narcisi. Allenatore: Daniele Fanì

AMITERNINA: Ambrosii, Nanni, Schiano, Bafile, Valente O, Del Coco, Federici, Onesti 6,5 (28’ st Dionisi), Gizzi (19’ st Moauro), Molinari, Pierleoni (39’ st Lenart ng). Allenatore: Nappo.

Arbitro: Minafra di Roma

Reti: 7’ pt Piunti, 42’ pt, 4’ st Molinari, 21’ st Pierleoni

Note: espulsi 8’ st Fanì (Martinsicuro) per proteste, 18’ st Federici (Amiternina) per doppia ammonizione, 28’ st Addarii (Martinsicuro) per proteste. Ammoniti Scarpantoni, Rampa, Nepa, Di Paolo, Pierleoni. Spettatori 350 circa con rappresentanza ospite, angoli 2 – 0 per il Martinsicuro.

MARTINSICURO – Il Martinsicuro deve arrendersi nel secondo tempo alla capolista Amiternina che porta a casa tre punti soffertissimi. Grandi rimpianti per i locali che giocano un ottimo primo tempo e al 7′ sono già in vantaggio con Piunti abile ad insaccare sugli sviluppi di un calcio d’angolo. I locali potrebbero addirittura raddoppiare al 19′ ma capitan Scarpantoni di testa sfiora il palo. Nepa e Rampa sembrano particolarmente ispirati e le loro giocate creano non pochi problemi alla difesa degli aquilani. Ma sul finire di tempo, alla vera prima occasione, la capolista perviene al pareggio: Molinari si presenta solo davanti a Cinquegrana e lo trafigge con un perfetto diagonale. Si va al riposo sull’1-1 con i locali che avrebbero però meritato qualcosa in più.

Nella ripresa gli uomini di Fanì partono subito forte e cercano la via del goal su azione di calcio d’angolo, ma prima Piunti e poi Di Paolo non trovano la rete. Al 49′ però la dura legge del goal scende implacabile sul Comunale e gli ospiti confezionano il raddoppio: difesa biancoazzurra impreparata con Molinari che lascia partire dal limite un gran tiro che va ad infilarsi alle spalle dell’incolpevole Cinquegrana. La partita si fa sempre più maschia e gli animi si scaldano: al 52′ espulso mister Fanì per proteste, al 15′ è il turno dell’esterno ospite Federici che rimedia il secondo giallo e guadagna anzitempo la via degli spogliatoi.

I locali potrebbero approfittare della superiorità numerica ma al 67′ un pasticcio di Di Paolo consegna palla a Molinari che serve in area un pallone d’oro per Pierleoni che, a tu per tu con Cinquegrana, non sbaglia e chiude il match. Al 72′ il neo-entrato Addarii si fa espellere per proteste. In campo non succede più nulla fino al termine della gara, mentre sugli spalti iniziano tafferugli tra le opposte tifoserie, sedati solo dall’intervento delle forze dell’ordine. Il bilancio finale è di un tifoso ospite ricoverato all’ospedale per un profondo taglio in prossimità dell’orecchio.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 658 volte, 1 oggi)