SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La 21a Giornata (4a di Ritorno) del Campionato di Serie D Girone F è andata in archivio con 8 successi (di cui 2 esterni) ed un solo pareggio (a reti bianche); 26 le reti messe a segno in questo 21° turno.

La capolista Teramo (ancora imbattuta in casa dove è giunta alla 6a vittoria consecutiva) al 3° successo consecutivo, dopo aver impiegato poco più di un’ora per avere ragione della Renato Curi Angolana (al 6° ko consecutivo, il 3° di fila in trasferta, non segna da 5 partite) del nuovo tecnico Miani (che ha sostituito in settimana l’esonerato Montani) alla fine ha calato un poker di reti (tra cui doppietta di Bucchi e ritorno al gol del capocannoniere Masini dopo 5 giornate d’astinenza) mantenendo un +4 sulla seconda (Samb).
Prosegue la stupenda rincorsa della Samb che ha vinto seppur soffrendo anche sul campo del Riccione (che veniva da 2 successi consecutivi) dove il già citato Teramo e l’Ancona avevano entrambe pareggiato per 2-2.
La squadra di Palladini ha così eguagliato quella di Mei nella trionfale stagione 2000/01 (conclusa con la promozione in C2) vincendo cioè 10 partite consecutive (4-1 interno al Real Rimini, 1-2 a San Nicolò, 1-0 al Miglianico, 2-3 ad Agnone, 4-0 al Luco Canistro, 0-2 a Recanati, 2-1 all’Atletico Trivento, 0-2 a Pesaro, 1-0 all’Ancona 1905 ed appunto l’1-2 di Riccione) . Ma i numeri sono più ampi visto che i rossoblu sono anche giunti al 15° risultato utile consecutivo, alla 5a vittoria esterna consecutiva , il 12° successo nelle ultime 13 partite, insomma tanta roba. Ed ora vi sarà una meritata sosta al termine della quale speriamo di ritrovare questa affamata Samb per superare il record di Mei ed eguagliare quello stagionale del Teramo (16 risultati utili consecutivi).
Al 3° posto sale l’Ancona 1905 che dopo il ko del Riviera delle Palme ha ripreso a vincere battendo seppur a fatica nel finale ed in inferiorità numerica una coriacea Santegidiese (al 3° ko consecutivo, il 4° nelle ultime 5 gare, il 6° di fila in trasferta). I dorici hanno infatti chiuso l’incontro in 10 uomini per l’espulsione di Ruffini al minuto 68 sul risultato ancora di 1-0, avendo la forza di tornare in vantaggio a 3 minuti dal termine dopo il momentaneo pareggio (84′) degli abruzzesi .
Osio ha così scacciato gli spettri di un possibile seppur remoto ritorno di Favo in caso di mancata vittoria dei biancorossi.
E’scivolata invece al 4° posto ed a -8 dalla vetta la Civitanovese (al 2° ko stagionale sempre in trasferta ed in Molise: il 1° era stato subito ad Agnone) che dopo 9 risultati utili consecutivi è stata battuta dopo essersi portata in vantaggio sul campo dell’ottimo Isernia (al 2° successo consecutivo dopo quello di Città Sant’Angelo, il 4° nelle ultime 5 gare, il 2° di fila in casa).

Risultati e marcatori della 21a Giornata (4a di ritorno) di domenica 29 gennaio 2012:
Ancona 1905-Santegidiese 2-1 (10’Ambrosini, 84’Iommarini [S], 87′ Mattia Santoni); Atessa Val di Sangro-Olympia Agnonese 2-1 (26’ Mattia Mainella, 34’ D’Angelo, 85’ Keita [O.A.]) ; Atletico Trivento-Real Rimini 5-0 (11´Aquaro, 58´ Ligorio, 70´ De Stefano, 77´ Monti, 80´ Bisegna); Isernia-Civitanovese 2-1 (22’Mongiello [C], 48’1°T. Manzillo, 56′ Panico su rigore); Luco Canistro-Miglianico 2-0 (36’Berardi su rigore, 61′ Pedalino) ; Recanatese-San Nicolò 0-0; Riccione-Samb 1-2 (65′ Voinea, 72′ Stefanelli [R], 82’Puglia); Teramo-Renato Curi Angolana 4-0 (69’e 73′ Bucchi, 76’Laboragine su rigore, 79’Masini ); Vis Pesaro-Jesina 1-2 (18’Zonghetti [V.P.], 40’ Nicola Cardinali, 52’Sebastianelli).

Classifica: Teramo 51, Samb 47, Ancona 1905 44, Civitanovese 43, Isernia 36, Atletico Trivento 32, San Nicolò 31, Jesina, Recanatese e Vis Pesaro 28, Olympia Agnonese 26, Atessa Val di Sangro e Riccione 25, Santegidiese 21, Luco Canistro 19, Renato Curi Angolana 17, Miglianico 16, Real Rimini 4.

La prossima sarà una settimana di sosta per il 64° Torneo di Viareggio al quale prenderanno parte molte rappresentative di Serie D compresa la Samb.

Prossimo turno 22a Giornata (5a di Ritorno) di domenica 12 febbraio 2012 ore 14:30:
Jesina-Ancona 1905 (all’andata 0-1); Miglianico-Riccione (1-2); Olympia Agnonese-Vis Pesaro (2-3); Real Rimini-Teramo (0-7); Recanatese-Luco Canistro (2-1); Renato Curi Angolana-Atessa Val di Sangro (0-1) ; Samb-Isernia (0-2); San Nicolò-Atletico Trivento (3-2); Santegidiese-Civitanovese (1-3).

La gara d’andata giocata ad Isernia è finita 2-0 (15′ Covelli, 68′ Pettrone) per i padroni di casa e quella è finora l’unica sconfitta esterna della Samb e l’unica gara in cui i rossoblu non sono andati a segno.

CLASSIFICA CANNONIERI: In testa alla classifica marcatori c’è l’argentino Gerardo Masini del Teramo con 16 gol (nessun rigore trasformato). Segue Stefanelli del Riccione con 13 reti. Completano l’attuale podio Bucchi del Teramo e Keita dell’Olympia Agnonese con 12 gol a testa. Seguono Ambrosini dell’Ancona 1905, l’argentino Arcamone del Teramo e Bellucci della Vis Pesaro con 11 centri ciascuno. Poi troviamo Traini della Civitanovese e Galli (7 con la maglia della Santegidiese e 3 con quella del San Nicolò) con 10 reti a testa. Dietro di loro vi sono Aquaro dell’Atletico Trivento, Napolano e Pazzi della Samb con 9 centri ciascuno. Segue D’Ambrosio dell’Olympia Agnonese con 8 reti .
Dietro di loro vi sono Buonocore del Riccione, Covelli e Panico dell’Isernia e Genchi dell’Ancona 1905 con 7 gol a testa. Poi troviamo Lalli del San Nicolò, Parmigiani della Renato Curi Angolana, Mattia Santoni dell’Ancona 1905, Spinaci della Civitanovese e Zonghetti della Vis Pesaro con 6 reti ciascuno.
Alle loro spalle ci sono Allegretti della Santegidiese, Arce e Di Paolantonio del San Nicolò, Buonaventura della Civitanovese, D’Angelo dell’Atessa Val di Sangro, De Stefano dell’Atletico Trivento, Tommaso Gabrielloni della Jesina, Isotti della Renato Curi Angolana e Marchetti della Recanatese con 5 centri a testa. Poi troviamo Bisegna, Di Vito, Minadeo e Palumbo dell’Atletico Trivento, Chicco della Recanatese, Costantino del San Nicolò, Di Matteo del Luco Canistro, Di Vicino e Voinea della Samb, La Vista, Patti e Rizzi della Santegidiese, Lazzarini del Miglianico, Patrizi della Recanatese, Petrella del Teramo, Torelli della Vis Pesaro e Guglielmi (2 reti con la maglia dell’Ancona 1905 e 2 con quella dell’Atletico Trivento) con 4 reti ciascuno . Seguono Berardi e Pedalino del Luco Canistro, Bolzan e Stefano Mandorino della Civitanovese, Borrelli del Teramo, Nicola Cardinali e Sebastianelli della Jesina , Di Camillo, Giansante e Maimone dell’Atessa Val di Sangro, D’Ippolito della Santegidiese, Manzillo e Pettrone dell’Isernia, Monti dell’Atletico Trivento, Partipilo e Scampamorte dell’Olympia Agnonese , Puglia della Samb, Quintiliani e Valbonesi del Miglianico, Tantuccio del Riccione, Vicini della Vis Pesaro e Berra (2 col Teramo ed 1 con la Renato Curi Angolana) con 3 gol a testa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.165 volte, 1 oggi)