SAN BENEDETTO DEL TRONTO – La tensione con la quale si è concluso l’incontro in mattinata, tra molte marinerie italiane, continua a serpeggiare nonostante i chilometri che dividono le città coinvolte. Così si stanno organizzando, per domenica sera, molti pullman, che dovrebbero partire da diversi centri d’Italia (San Benedetto e Civitanova nelle Marche, ma anche da Napoli, ad esempio) in direzione Ancona, dove la locale marineria ha intenzione di rompere il “blocco” nazionale del pescato, deciso proprio oggi a San Benedetto. E si tratterebbe di un numero consistente di marittimi in arrivo al porto dorico prima dell’imbarco dei colleghi anconetani.

Intanto si stanno organizzando anche delle delegazioni delle marinerie che lunedì dovrebbero tornare nuovamente a Roma.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 940 volte, 1 oggi)