SAN  BENEDETTO DEL TRONTO – Cosa non si combina per amore. Lunedì 23 gennaio una volante del Commissariato di Polizia di San Benedetto è dovuta intervenire presso un bar del centro cittadino, intorno alle 15:30, in quanto un uomo ed una donna, intenti a salire in auto, venivano avvicinati da un altro uomo da loro conosciuto e, purtroppo per loro, innamorato della donna.

Tra i due uomini nasceva subito una discussione con conseguente colluttazione nella quale, a detta dell’accompagnatore, l’altro gli avrebbe spruzzato in faccia dello spray al peperoncino. E, dopo il gesto, l’innamorato furtivo (ma mica troppo) si era nel frattempo dileguato.

Per ricostruire meglio la vicenda e per sottrarre l’uomo all’eventuale ritorno dell’aggressore gli agenti decidevano di accompagnarlo in Commissariato. A questo punto il soggetto, un  44enne residente nel vicino Abruzzo, cercava di disfarsi furtivamente di una pericolosa pistola elettrica capace di una scarica di 18oo volt. Il tentativo non sfuggiva agli occhi dei poliziotti che provvedevano a porla sotto sequestro e a denunciare B.M. per porto abusivo di oggetti atti ad offendere.

Così da denunciante, si trasformava in denunciato.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.655 volte, 1 oggi)