SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nuova tappa del progetto della Polizia Municipale per il monitoraggio delle acque che attraversano il territorio di San Benedetto del Tronto.

Se il 2011 è stato dedicato all’Albula, il 2012 vedrà gli agenti impegnati nel controllare la qualità delle acque del canale consortile della Riserva Naturale “Sentina”. Il progetto è condotto dallo stesso staff che ha svolto il monitoraggio dell’Albula, ovvero dal serviziodi  tutela ambientale urbanistica e gestione del territorio della Polizia Municipale (Giuseppe Brutti, Gianluca Massicci e Stefano Castelli) con il supporto del chimico Gianluca Lelii e della biologa Laura Pepe della ditta C.I.A. LAB s.r.l. e la collaborazione del Corpo Forestale dello Stato.

Il progetto, concordato con l’assessorato all’ambiente e il comitato di indirizzo delle Riserva Naturale della Sentina, nasce dalla necessità di effettuare un’indagine conoscitiva della qualità delle acque del canale, acquisendo informazioni relative allo stato dei luoghi e alla conoscenza dei fattori che determinano criticità, oltre all’individuazione di eventuali scarichi non autorizzati che inquinano sia lo stesso canale che lo specchio di mare alla foce.

L’attività è iniziata dopo l’Epifania e vedrà gli operatori ripercorrere il canale e i suoi affluenti dalla foce a monte per acquisire una conoscenza sugli aspetti morfologici e ambientali del corso idrico. E’ in programma una rilevazione aerea della zona interessata fino al punto di captazione delle acque del medio Tronto che confluiscono nei canali consortili d’irrigazione.

Verranno eseguiti prelievi di acque lungo tutta l’asta ed affluenti in corrispondenza di quelli che possono sembrare i punti più critici. Vista la presenza di attività industriali, artigianali ed agricole nelle aree limitrofe verrà effettuato un prelievo di sabbia alla foce del torrente per monitorare parallelamente un’eventuale rischio tossicologico ambientale derivante da contaminazione chimica da metalli pesanti.

La Polizia Municipale coglie l’occasione per rinnovare l’invito alla cittadinanza a segnalare eventuali situazioni critiche che possano rendere ancor più efficace l’attività di monitoraggio. I numeri telefonici sono: 0735/594443 (sala operativa) – 0735/794217.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 90 volte, 1 oggi)