CONTROGUERRA – Al via mercoledì 25 gennaio a Controguerra il corso di “Programmazione Neurolinguistica”, che si tiene alle ore 21 presso la sede del Centro sociale giovani ed anziani.

La programmazione neurolinguistica è una disciplina che si fonda sullo studio del linguaggio e dell’influenza che esso ha sul comportamento umano. Studia i processi neurologici alla base della formazione dei pensieri, delle credenze e, quindi, del comportamento dei singoli. Pertanto, conoscendo tali processi, è possibile attraverso degli esercizi e delle tecniche specifiche e sperimentate, modificarli e trasformare pensieri negativi in atteggiamenti potenziati e costruttivi. Si tratta di una disciplina di facile ed utile applicazione in ogni campo o sfera della vita. Tale disciplina si basa sul principio che “la mappa non è il territorio”, ossia che l’immagine

che ognuno di noi possiede della realtà è diversa da quest’ultima. Dinanzi alla medesima realtà, ciascuno di noi produce immagini diverse che dipendono dalle nostre esperienze precedenti e dal nostro sistema di credenze. Ciò spiega come mai dinanzi allo stesso evento le persone hanno reazioni diverse.

Attraverso le tecniche di Pnl il soggetto impara ad avere una visione più ampia della propria realtà, una migliore abilità comunicativa, una maggiore capacità di motivazione e di auto motivazione, una comprensione più profonda di se stessi e gli altri.

Il corso gratuito, tenuto dalla formatrice Paola Bagalini, avrà cadenza settimanale (ogni mercoledì alle 21) e si sviluppa in sei lezioni di due ore circa ciascuna, che saranno corredate da video, test ed esercizi pratici.

L’iniziativa è organizzata dal Centro sociale giovani ed anziani ed è patrocinata dal Comune di Controguerra. Per info 347 9437497 – 338 2996148

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 371 volte, 1 oggi)