COLONNELLA – Il rischio di tensioni ed incidenti era già nell’aria, e a fine giornata lo scontro si è purtroppo manifestato. Il blocco dei tir che da ieri è in atto in tutta la provincia di Teramo fa registrare un episodio violento al casello Val Vibrata. Ieri sera G.G, 46enne di Campli era a bordo del suo furgone e, trovatosi ad attraversare il blocco, è stato invitato dagli autotrasportatori a fermarsi. Pare che l’uomo invece abbia manifestato intenzione di tirare dritto, nonostante il gruppo di manifestanti che si era avvicinato al mezzo per cercare di convincerlo. Sono volati alcuni sassi che hanno rotto uno dei finestrini dell’abitacolo. L’uomo a questo punto si  fermato ed è sceso dal mezzo imprecando contro i presenti, e gli animi si sono surriscaldati fino a quando l’autista è stato colpito da un pugno al volto. Trasportato al pronto soccorso di Sant’Omero, è stato poi dimesso con una prognosi di 5 giorni. Sull’episodio, per il quale l’uomo ha sporto denuncia, indagano i .

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 875 volte, 1 oggi)