SAN BENEDETTO DEL TRONTO – per vedere il video clicca sull’icona sulla destra
attendi qualche istante per il caricamento dello spot
montaggio Maria Josè Fernandez Moreno
il numero di visualizzazioni su YouTube non tiene conto dei video visti direttamente su RivieraOggi.it

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Marche e Abruzzo (e un po’ tutta l’Italia) bloccati dalla protesta degli autotrasportatori che si richiamano al “Movimento dei forconi” siciliano nel manifesto che viene distribuito nei blocchi ai caselli dell’A14: Ancona, Civitanova, Porto Sant’Elpidio, San Benedetto, Val Vibrata, Roseto.

“Chiediamo scusa per i disservizi causati ma siamo costretti a scioperare perché il nostro settore sta morendo.

Tutta l’economia gira sotto le nostre ruote ma nessuno pare interessarsene. Senza il nostro lavoro non avresti: pane, benzina, frutta, verdura, vestiti, latte, medicinali, libri e giornali.

La tua vita e quella dei tuoi figli sarebbe impossibile senza di noi. Per questo aiutaci anche tu a tutelare i nostri diritti:

– non siamo basnditi né sabotatori, ma lavoratori onesti che lottano ogni giorno sulle strade per svolgere con dignità;

– il proprio duro compito. Gli aumenti del gasolio, delle autostrade, delle assicurazioni, il mancato credito da parte delle banche, i tempi impossibili per la riscossione, una committenza rapace e prepotente;

– il disinteresse di una classe politica cieca, un sindacato incapace di tutelare i nostri diritti ci stanno soffocando.

Noi chiediamo:

1) Gasolio professionale come per l’agricoltura e la pesca (nel frattempo detrazione immediata accise alla pompa tramite tessere speciali per gli autotrasportatori);

2) Autostrade: sconto immediato al casello;

3) Rispetto di norme e tariffe di legge, da parte della committenza e adeguamento tariffe ogni sei mesi calcolando andata e ritorno;

4) Pagamenti fatture massimo 30 giorni, con garanzia dei pagamenti tramite stipula obbligatoria di una assicuazione da parte della committenza, in caso di mancati pagamenti;

5) Precedenza assunzioni autisti italiani con sgravi fiscali per chi li assume.

Se chiuderanno le nostre aziende il paese “fallirà”. Per questo unisciti a noi a far sentire la nostra voce.

Trovaci su Facebook: Megaconsorzio per la sopravvivenza degli autotrasportatori italiani”.

Uniti e solidali ai siciliani”.

I Trasportatori italiani

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.353 volte, 1 oggi)