SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Macabra scoperta quella dell proprietario di un casolare abbandonato a Montecretaccio. la collina che sovrasta l’abitato di Porto d’Ascoli dal versante Sud Est.

Si tratta di ossa umane che sarebbero rimaste lì da più di due anni. Ad un primo approfondimento da parte dei Carabinieri chiamati sul luogo dallo scopritore, sembra trattarsi dei resti di un uomo senza fissa dimora. Un primo sopralluogo nelle altre stanze dell’abitazione sono stati trovati documenti appartenenti ad una persona dell’Est Europa.

Secondo i successivi accertamenti clinici non sono stati riscontrati segni di violenza il che fa supporre che la morte possa essere sopraggiunta per un malore o per assideramento.

Si ricorda che nello stesso luogo anni fa fu scoperto dagli agenti dell’Arma il corpo di un magrebino picchiato a morte. Ma gli inquirenti assicurano che le due cose non hanno assolutamente nulla a che fare con quest’ultimo ritrovamento.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.201 volte, 1 oggi)