Campionato di promozione, girone B, 23° turno, 4° di ritorno

RIPATRANSONE – PAGLIARE 1-3 (primo tempo 1-1)

RETI: 27’ pt Faye(R), Di Lorenzo 41’ pt(P), Pallotta 7’st (P), Di Lorenzo 41’st (P)

RIPATRANSONE (4-3-1-2) Capriotti S., Ciabbattoni, Capriotti A.(Alfonsi 29’st), Deo Gratias (K); Guidotti, Nepa,Paoloni, Tomassini; Gonzales, Faye(Alfonsi 20’st), Matrigardi(Palestini 8’st)
All. Franco Mascitti

PAGLIARE (4-3-3): Peroni; Cafini, Merlonghi, Luciani, Pulcini; Lanciotti, Chiappini (K), Pallotta; Mariani (Gregori 31’st), Di Lorenzo (Picchini 42’st), De Luca(Sciammanna 26’st);
All. Roberto Vagnoni

ARBITRO: De Luca di Pesaro

NOTE: Spettatori 300; recupero 2’pt + 3’st; Ammoniti Deo Gratias (R), Nepa (R), Faye (R); Chiappini (P); Espuli Chiodi 25’ st (dalla panchina R)

RIPATRANSONE – La partita inizia a ritmi bassi con le squadre che si studiano a centrocampo, anche se, inizialmente è Il Ripatransone a fare la partita facendo girare bene la palla. Il Pagliare sembra sentire l’assenza di Crocetti nel trio d’oro d’attacco. Il Ripatransone ci crede e, dopo un errore di Pulcini, che serve involontariamente Matrigardi in aria di rigore, si supera Peroni respingendo sul palo la conclusione, ma nulla può sul tapin vincente del velocissimo Faye al 27’ pt. .
I padroni di casa ci credono e ci provano anche dalla distanza con un ottima conclusione di Deo Gratias che sfiora l’incrocio dei pali, tra la disperazione dei suoi tifosi.

Un ottimo Lanciotti, da brio alla manovra del Pagliare, provando a suonare la carica con le sue giocate.
Al 40’ il Pagliare sembra cambiato, un azione da manuale del calcio, sulla destra dialogano di prima De Luca e il giovane Mariani, ed è quest’ultimo che serve un dai e vai una filtrante in area di rigore, De Luca mostra il suo altruismo e appoggia a Di Lorenzo che a tu per tu con la porta non perdona, piattone e portiere battuto. Gli ospiti sembrano rinati, e ritrovano il gol al 46’ ma l’arbitro annulla il tutto per un fallo inesistente di Di Lorenzo su un furbo Capriotti.

Il Secondo Tempo inizia con gli ospiti agguerriti, ancora amareggiati per il gol annullato nel primo tempo, infatti al 7’st Mariani diventa un gigante, fa un ottimo stop a seguire e poi lascia la palla a Pallotta che spara dal limite dell’aria di rigore e gonfia la rete per la terza volta in questo campionato.

Al 16’st ancora bomber Di Lorenzo entra in area e cerca il tiro da posizione impossibile centrando la traversa. Al 24’ è ancora pericolosissimo, è bella da vedere la ripartenza di De Luca che, salta due uomini in slalom e serve una palla a Di Lorenzo con il contagiri, che cerca la conclusione di potenza, ma la palla esce di poco.
La partita s’incattivisce per un fallo di frustrazione sull’ infermabile De Luca, con successive proteste ed espulsione del secondo portiere del Ripatransone,dalla panchina, per proteste al secondo assistente dell’arbitro.

Gol sbagliato Gol subito, dopo una rete divorato dal Ripa, i biancorossi ripartono sulla sinistra ed è il solito Di Lorenzo a segnare la sua doppietta personale, spegnendo così definitivamente le speranze del Ripa.
Il Pagliare batte un ottimo Ripatransone 3 a 1 che, nonostante la classifica, è riuscito a mettere inizialmente in difficoltà la squadra ospite, che però in questo campionato non sembra avere rivali.

21 risultati utili consecutivi, non c’è lo squalificato Crocetti, ma la musica non cambia, il Pagliare mette in campo Mariani, giovane ragazzo cresciuto nel Pagliare, convince specialmente per le qualità mostrate oggi, Di Lorenzo è sempre Di Lorenzo. De Luca sembra avere i rollerblade. Ma il merito è del collettivo, tutti in campo mettono il cuore e lottano fino alla fine.

51 punti e primato in classifica per il Pagliare, che allunga a 12 i punti di distacco sulla seconda postazione occupata ora dal Porto Sant’Elpidio, visto, l’altro pareggio del Fallerone, che scende in terza posizione, a 13 punti dal vertice.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 369 volte, 1 oggi)