CUPRA MARITTIMA – La fine di febbraio sancirà il via al nuovo sistema di raccolta differenziata “Porta a porta spinto” che interesserà le vie del centro di Cupra. L’obiettivo dell’amministrazione comunale è raggiungere il 65% sul totale della raccolta differenziata.

Introducendo il nuovo servizio non cambieranno notevolmente le abitudini di chi già effettua la raccolta differenziata, la novità consiste nell’eliminazione dei cassonetti e nell’esposizione del sacchetto nero dell’indifferenziata fuori dalla porta di casa, come avviene già per la carta e per la plastica. Il bidone dell’umido rimarrà e verrà affiancato da un bidoncino per pannolini e pannoloni: per questi rifiuti vige il conferimento quotidiano.

A spiegare il sistema di raccolta l’assessore all’ambiente Marco Malaigia e l’amministratore delegato di Picenambiente Leonardo Collina alla presenta di un piccolo gruppo di cittadini nella sala consigliare del Comune.

Malaigia è intervenuto spiegando che è necessario e utile effettuare la differenziata per la tutela dell’ambiente e per una migliore gestione dei rifiuti nel futuro, ma anche per risparmiare: attualmente la Picenambiente costa alle casse comunali circa 34 mila euro al mese per la gestione dei rifiuti indifferenziati, aumentando la percentuale della differenziata la somma diminuirebbe e eviterebbe di aumentare la Tarsu.

“L’obiettivo generale è quello di raggiungere il 65% di rifiuti differenziati, attualmente, con il porta a porta tradizionale, siamo arrivati al 40% circa, speriamo quindi di ottenere buoni risultati”, aggiunge Collina.

“Tre saranno le fasi per permettere a tutti di adattarsi al meglio: a fine febbraio inizia la prima fase, la cosa interesserà il centro del paese, nella seconda fase, a primavera sarà la volta della zona nord intorno via Boccabianca e l’interno nei pressi del campeggio “Verde Cupra” e dopo l’estate sarà il turno dell’area intorno al centro abitato ultimando la terza fase”, conclude il responsabile dell’ufficio ambiente Lorenzo Picchietti.

Chi abita in campagna vedrà tolti i bidoni e sostituiti con ceste metalliche per il deposito dei sacchetti.

Per tutti, i giorni e gli orari prestabiliti: il lunedì dalle ore 6 alle ore 8 si potranno esporre i sacchetti azzurri per vetro, bottiglie, barattolame e i sacchetti gialli per carta e cartone. Il martedì e il sabato, sempre dalle ore 6 alle ore 8, si dovranno esporre i sacchetti neri per l’indifferenziata.

I cittadini saranno comunque informati da appositi avvisi che spiegheranno loro meglio come comportarsi. Prima dell’avvio dell’operazione gli operai della Picenambiente passeranno a lasciare gli appositi sacchetti gialli, blu e di carta per l’umido, mentre per il sacco nero è a carico delle famiglie.

Per ogni dubbio o informazioni è possibile chiamare l’ufficio ambiente del Comune allo 0735.776719.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 341 volte, 1 oggi)