SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Pace apparente tra Pd e Idv. A confermare il clima di “ampia condivisione” è il segretario comunale dei democratici, Felice Gregori, all’indomani dell’incontro svolto tra i due partiti nella serata di mercoledì. Un appuntamento ritenuto “proficuo”, che ha confermato “la solidità dei rapporti tra le due compagini, fugando i dubbi generati in questi giorni circa una tensione che allo stato non esiste”.

Il faccia a faccia tuttavia pare non aver ospitato il tema più caldo di queste settimane, ovvero la spaccatura in maggioranza in merito alla vicenda Gas Plus. Ecco probabilmente i motivi di un clima così disteso, nel quale sono stati confermati gli obiettivi già presentati recentemente dal Pd: “In un momento tanto difficile è solo con il coraggio delle scelte e con l’unità di intenti che si può imprimere una direzione diversa agli eventi e solo la piena condivisione di tutte le forze politiche interessate può dare la giusta forza ad atti amministrativi così incisivi nel tessuto urbano e sociale della nostra città”.

Le priorità rimangono dunque quelle del lungomare nord, del sottopasso in via Pasubio (“che toglierà parecchi problemi agli automobilisti”, ribadiscono dal partito) e della Sanità, con Loredana Emili che puntualizza: “Respingiamo le accuse di chi afferma che il nostro è un risveglio dell’ultim’ora. Questo argomento è stato ritenuto sempre importante”.

Prossimamente sarà la volta del confronto con i Verdi, altra forza dissidente all’interno del centrosinistra, soprattutto per via della sostituzione di Pietro D’Angelo alla presidenza della Sentina. Il Pd conferma pertanto come il nome di Sandro Rocchetti sia figlio di un riequilibrio delle varie forze in campo di cui i componenti del Sole che ride sarebbero stati al corrente sin dal principio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 339 volte, 1 oggi)