SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il multimediale al centro della presentazione del calendario Artintype 2012. Le opere degli artisti sulle pagine del calendario non sono solo creazioni da ammirare, ma anche da conoscere, esplorare ed approfondire grazie al supporto della tecnologia.

La sfida del 2012 delle Grafiche Martintype, azienda di Colonnella che da anni realizzano calendari da collezione, è quella di coniugare la tradizione con l’innovazione.

E proprio l’utilizzo del “QRC” (quick response code) ha permesso di andare oltre il semplice supporto cartaceo per entrare nel mondo del multimediale: in ogni pagina del calendario è presente uno speciale codice a barre bidimensionale che, fotografato da un qualsiasi smartphone o tablet dotati di apposito programma e di connessione ad internet, permette di avventurarsi un viaggio virtuale alla scoperta di tutti i contenuti del calendario Artintype 2012: dai 4 artisti dell’Accademia delle Belle Arti di Bologna (Simone Millo, Mariya Guykova, Paolo Ferro, Elisa Pedretti) che hanno partecipato al progetto, alle 12 opere presenti sul calendario, passando per le varie fasi di progettazione e realizzazione del calendario stesso.

Tanti gli ospiti che, moderati dal giornalista Tony Zitella ed alla presenza di un numeroso pubblico, hanno relazionato nel corso della presentazione di Artintype 2012 tenutasi presso l’hotel Calabresi di San Benedetto del Tronto. Dopo la presentazione del progetto da parte di Tony Cetta, è stata la volta del professor Stefano Scheda, artista e docente di Decorazione dell’Accademia delle belle Arti di Bologna e di Enrico Damiani che ha relazionato su “stampa e multimedialità”. Sono seguiti gli interventi di Gino Troli sul primo volume dedicato alla stampa della nuova collana editoriale “Lavorare il tempo” edito da MarteEditrice, e dal suggestivo intervento poetico di Lucilio Santoni. Numerosi anche gli esponenti politici e i rappresentanti delle istituzioni presenti in sala, tra cui il presidente del Corecom Marche Pietro Colonnella, il sindaco di Colonnella Leandro Pollastrelli e di San Benedetto del Tronto Giovanni Gaspari. Quest’ultimo ha rimarcato, nel suo intervento, l’importanza della sinergia tra ricerca ed innovazione (portate avanti dalle Grafiche Martintype ed individuabili anche nel calendario Artintype 2012) come risposta efficace alla crisi economica che investe numerose aziende del territorio.

Ha chiuso la manifestazione Giuseppe Damiani, amministratore delle Grafiche Martintype, mettendo l’accento su come può essere data continuità e fruizione multimediale ai tradizionali supporti cartacei di comunicazione, al fine di sviluppare una sempre più capillare divulgazione dell’informazione industriale. Carta stampata e supporti digitali: una complicità destinata ad integrarsi, in futuro, sempre più efficientemente ed efficacemente.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 392 volte, 1 oggi)