FERMO – È vivo Ettore Grassi, lo studente milanese di 26 anni dell’Università dell’Aquila, scomparso dallo scorso giovedì.  La sua automobile era stata ritrovata dalle forze dell’ordine, con le chiavi inserite e la radio accesa,  lungo la statale 16, in località Tre Camini (Campofilone).

“Ieri mattina – ha affermato il prefetto di Fermo, Emilia Zarrilli – ha usato il bancomat per pagare un albergo di Ancona nei pressi della stazione, dove ha mostrato i documenti d’identità”.

Le indagini sono state sospese e l’ultima notizia confermerebbe un altro pagamento, sempre effettuato con il bancomat, in un’altra regione.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 529 volte, 1 oggi)