GROTTAMMARE – Un monumento vivente per gli amanti del documentario. Al Blow Up,  “La Danse- Le ballet de l’Opera de Paris” di Frederick Wiseman.

Un viaggio di quasi tre ore del regista nell’omonima scuola parigina. Le prove, le riunioni organizzative, l’economia del segno e del ballo, ma anche lo slittamento notturno, i volti attenti dietro le quinte, gli occhi fissi sulla scena, la discesa nei sotterranei inondati d’acqua, la salita verso l’alto a inquadrare una Parigi nitida e luminosa, con la scoperta quasi astratta sui tetti di un apicultore. Sospendendo e insieme prolungando la linea aerea del ballo, fa in modo che la vera partitura, la vera danza, sia quella del film.

Prosegue con questo ingrandimento sulla Opera di Parigi, la stagione di iniziative culturali dell’associazione Blow Up di Grottammare, martedì 17 gennaio alle 21:30 alla Sala Kursaal.

La rassegna “Doppio Sguardo Cinema e Forme dell’Arte fra Tradizione e Passaggi di Tempo” è dedicata alla valorizzazione dei legami tra il cinema e le arti: le figurative, la fotografia, l’architettura e il design, la danza, il teatro, la musica, la letteratura, il video, i fumetti, la moda.

Ricordiamo che per partecipare a tutti gli appuntamenti è sufficiente acquistare la tessera F.I.C. 2011-2012 a soli 5 euro: l’ingresso sarà poi sempre gratuito. Una scelta anti-crisi che cerca di far avvicinare tutti gli interessati e sopratutto i giovani delle scuole superiori.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 121 volte, 1 oggi)