tutte le notizie sulla centrale di stoccaggio www.rivieraoggi.it/gas-plus

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Di seguito l’elenco delle dichiarazioni di “No” che è stato ripetuto durante la manifestazione da alcune cittadine e diffuso dagli altoparlanti al seguito del corteo.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas perché è giunta l’ora che la voce del cittadino sia considerata non soltanto per prendersi carico delle problematiche economiche del paese.

Dico No all’impianto stoccaggio del gas per la nostra salute.

Dico No all’impianto stoccaggio del gas perché la mia è una città a vocazione turistica.

Dico No all’impianto stoccaggio del gas per il futuro dei miei figli.

Dico No all’impianto stoccaggio del gas perché è troppo vicino al centro abitato.

Dico No all’impianto stoccaggio del gas perché le rilevazioni dell’Arpam l’Agraria è una zona altamente inquinata e l’impianto aumenta l’inquinamento.

Dico No come abbiamo detto No alla turbogas, no alla centrale del Ponterotto, No alla centrale nucleare, perché siamo coerenti con le nostre scelte.

Dico no all’impianto di stoccaggio gas come dico No a qualsiasi attività insalubre o industriale, perché la nostra non è una città industriale.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas perché si deve capire che la nostra città è la regina del turismo marchigiano e non la discarica del sud.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas non per egoismo ma poiché le Marche hanno dato il loro contributo energetico e ora l’impegno deve essere assunto da altri.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas perché questo impianto è di interesse ed utilità degli investitori ma non di noi cittadini.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas perché sono genitore, vivo in questo territorio ed intendo difenderlo dalla speculazione economica.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas perché chi amministra, ai vari livelli, deve tenere conto della nostra volontà e pensare esclusivamente agli interessi del proprio territorio.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas perché in nessun posto al mondo un impianto a rischio di incidente rilevante è posto a ridosso o sotto una città densamente abitata.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas perché il nostro No è legato alle caratteristiche della città, alla sua natura e alla sua economia frutto di una volontà civica e politica e non la risultanza di valutazioni puramente tecniche ed industriali.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas come dirò No a tutto quello che non voglio per il mio territorio, perché non è più possibile subire passivamente le scelte e le imposizioni che ci calano dall’alto, perché per troppo tempo siamo stati in silenzio sulle vicende della nostra vita.

Dico No all’impianto di stoccaggio gas per le speculazioni delle multinazionali.

Dico Sì ad una città in cui si sviluppino salute e ambiente con economia dedita a pesca, turismo, commercio e servizi.

Dico Sì al Parco Marino, alla Riserva della Sentina e ad un turismo ecosostenibile.

Dico Sì ad una società in cui chi ci rappresenta informa, condivide ed ha come unico e primo interesse il bene della collettività.

Dico Sì a tutte quelle scelte che migliorano la qualità della vita e fanno crescere il nostro paese.

Dico Sì ad una città a colori e non grigia, triste e opaca.

Dico Sì ad un territorio amministrato e governato con i cittadini e per i cittadini.

Dico Sì ad uno stile di vita migliore, salubre e che non venga influenzato ulteriormente da fattori esterni negativi per la nostra salute.

Dico Sì al primato di San Benedetto come meta turistica regionale, e non ad un suo inevitabile declassamento.

Dico sì al mare, al sole, alle colline che hanno sempre caratterizzato il nostro panorama.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 749 volte, 1 oggi)