tutte le notizie sulla centrale di stoccaggio www.rivieraoggi.it/gas-plus

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un migliaio di persone, probabilmente anche più. Tra questi tanti cittadini “reali” e anche molti politici, sommati ai rappresentanti dei Quartieri cittadini, che si sono mobilitati in massa per rendere il più possibile bollente la fiaccolata anti Gas Plus.

Una manifestazione che a memoria ha superato tutte le precedenti manifestazioni di tipo politico, almeno per le ultime tre generazioni, organizzate a San Benedetto (studenti esclusi), sia per numero che per impatto (forse occorre tornare ai primissimi ambientalisti che protestavano sulla Statale 16 per qualcosa di simile). Tanti anche i politici presenti, con l’aggiunta di forze neppure in consiglio, considerata anche la partecipazione di Sel (con i coordinatori La Selva e Mancini) e dell’Api (c’era Gian Filippo Fortuna). Assieme a loro il Movimento Cinque Stelle, i Verdi, l’Italia dei Valori ed il redivivo Popolo della Libertà, al gran completo. Del Pd presente solo il consigliere comunale Vinicio Liberati che però preferisce non parlare.

Mancava giustappunto il Pd, consolato dalla solidarietà ottenuta dai Socialisti. I democrat, si sa, aspetteranno le osservazioni dell’Università di Camerino e solo allora si esprimeranno a riguardo. Una posizione isolata, visto che quei risultati rischiano di non accontentare nessuno. “Io la mia idea già ce l’ho, a prescindere da cosa diranno – avverte Andrea Marinucci del Sole che Ride – non diventerò mai favorevole. Quello dell’inquinamento è l’ultimo dei problemi; piuttosto mi dimostrino che nei due anni di lavori non ci saranno sforamenti sui rumori. Sono qui perché dobbiamo essere vicini alla gente; sono in maggioranza e, oltre a trovare soluzioni, protesto”.

Gli stessi dubbi pervadono i dipietristi, presentatisi spaccati all’appuntamento. In prima fila Cardilli, Del Zompo, Merlonghi e il giovane Marini; a casa Fanini e Vesperini. “Ci dispiace per il comportamento che ha avuto il Pd verso la nostra esponente – affermano – Gran parte della maggioranza è qui, quello che oggi si definisce sicuro, domani potrebbe non esserlo. A questo punto blocchiamo il Piano Regolatore in quella zona, non è giusto che si realizzi qualcosa se esiste l’eventualità dell’impianto all’Agraria”. Cardilli però usa parole dure nei confronti del Partito Democratico (presto il video): “Devo fare autocritica, fino al consiglio comunale di novembre nel partito sapevamo poco della vicenda, e devo dire che la nostra consigliera Palma Del Zompo è stata maltrattata. Poi ci siamo mossi e abbiamo studiato la situazione prendendo la nostra ferma posizione contraria. Dispiace che persino in consiglio provinciale il Pdl, assieme a Sel e Rifondazione, abbia approvato il nostro ordine del giorno mentre il Pd non lo ha fatto. Crediamo che quando c’è un problema occorre essere dalla parte dei cittadini”.

Il Pdl non può che leccarsi i baffi, dinanzi ad una frattura pubblica nel centrosinistra: “Siamo da sempre contrari, senza se e ma – afferma Gabrielli – la nostra azione non finisce qui, la porteremo in Regione e in Parlamento. Le esternazioni del professor Carlo Bisci mi lasciano allibito e disarmato. Ci ha definiti arruffapopolo. E’ lecito domandarsi quanto saranno affidabili e credibili i responsi della sua Università”.

C’è però il sindaco di Monteprandone, Stefano Stracci. L’unico primo cittadino in piazza, in virtù della defezione volontaria del parigrado sambenedettese: “Gaspari è stato prudente, lo comprendo. Non c’è contrapposizione con lui, non siamo in polemica. Ritengo però che si debba dare un segnale di vicinanza alla città, sennò si rischia di far percepire un messaggio sbagliato”.  Stracci poi sembra avere le idee chiare sullo stoccaggio: “Emerge che pericoli eventuali ci possono essere ed opportunità, se non generali a livello nazionale, non se ne vedono. Dobbiamo capire che danno d’immagine potrebbe subire San Benedetto e il suo turismo ed il degrado che quel quartiere potrebbe registrare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 5.458 volte, 1 oggi)