GROTTAMMARE – L’irruenza con la quale ha avuto inizio la seconda parte del Campionato d’Eccellenza Marche (due gare concentrate nel giro di pochi giorni) può portare a piccoli passi falsi che ovviamente non vanno a vanificare tutto ciò che di buono è stato costruito finora. La lunga pausa natalizia e la fulminea dilatazione del carico di lavoro a causa di match da giocare nell’arco di poco tempo ha influito sulle gambe e sulle menti dei bianco-celesti, i quali hanno iniziato il 2012 con due pareggi un po’ beffardi.

L’avversario di domenica è la Cingolana, team pericoloso attualmente quarto con 33 punti reduce dalla sconfitta contro un’altra temibile squadra, l’Urbania.

Mister Luigi Zaini è conscio che nelle ultime due partite i suoi non hanno reso al meglio, in virtù di quello che abbiamo detto prima (sfide troppo vicine tra loro causano stanchezza e stress) e del fatto che “la squadra soffre per qualche infortunio, a cui si è aggiunto l’acciacco del bomber Dario Ludovisi che ha problemi alla caviglia già accusati durante la sfida contro il Montegranaro. La batosta contro l’Elpidiense Cascinare – prosegue il tecnico – e quel sarcastico pareggio raggiunto dai nostri avversari al 94’ dopo che avevamo dominato per gran parte della partita ci è rintronata in testa al punto che anche nella sfida di domenica scorsa la confusione e lo sconforto erano palpabili. Proprio per questo motivo contro la Cingolana sto lavorando affinché possiamo affrontare i maceratesi approcciandoci in modo diverso e più positivo rispetto alla gara precedente”.

Intanto giunge voce che anche il difensore Adamoli non è al top della condizione ed è ancora prematuro avere la certezza se verrà schierato o meno in campo.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 141 volte, 1 oggi)