GROTTAMMARE – Proseguono le mobilitazioni per dire no allo stoccaggio di gas (Gas Plus). Aderirà al no gas anche l’associazione La Formica di Grottammare, che si va ad aggiungere, tra gli altri, al circolo sambenedettese di Rifondazione Comunista, a Giovane Italia, associazione giovanile di area di centrodestra, e anche a Martinsicuro Città Attiva. La fiaccolata, lo ricordiamo, è prevista per sabato 14 gennaio, dalle ore 16:30, con partenza da Piazza San Giovanni Battista a San Benedetto del Tronto.

“Invitiamo tutti i cittadini di Grottammare a prendervi parte – afferma La Formica – perché la questione riguarda anche il nostro territorio”.

La Formica inoltreè già partita con una raccolta firme. Chi volesse apporre la propria, potrà farlo lunedì 16 gennaio, dalle ore 21:30 alle 22:30, presso la sede di Piazza Carducci.

Prossimamente ci saranno anche degli incontri con i cittadini per comunicare maggiori informazioni sullo stoccaggio del gas che, “non riguarda solo San Benedetto del Tronto ma, bensì tutto il territorio Piceno”. Non sono ancora disponibili le date.

Il presidente Simone Incicco, conclude affermando: “Nella prossima settimana sarà protocollata, presso il Comune di Grottammare, una mozione indirizzata a tutti i consiglieri per far si che anche il comune, in quanto istituzione, abbia la possibilità di opporsi a tale progetto. Invitiamo i nostri amministratori, che fino a oggi non hanno speso una parola pubblicamente, per la questione dello stoccaggio del gas, a farlo. A parte le divisioni a livello politico, bisogna essere tutti uniti per vincere questa battaglia”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 384 volte, 1 oggi)