CUPRA MARITTIMA – Riconoscimenti. La Corale “San Bartolomeo” di Campofilone ha celebrato i suoi primi dieci anni di attività.

Per l’occasione, il presidente della Corale, Giocondo Tesei, ha consegnato ad uno dei componenti storici un riconoscimento particolare. Stiamo parlando del cuprense, Nazzareno Mazza, classe 1932, che da dieci anni fa parte della Corale e che si è visto conferire la targa “Per la costanza e l’impegno profuso in questi anni”.

Mazza, che nella Corale ha il ruolo di Tenore secondo, ha affermato: “Sono commosso del riconoscimento che mi è stato assegnato. La Corale di Campofilone è stata per me una seconda famiglia e questo piccolo grande evento ha ripagato tutti i sacrifici che ho fatto, per poter essere sempre presente e partecipe a tutte le iniziative. Colgo dunque l’occasione per ringraziare ufficialmente il parroco di Campofilone Don Vincenzo Galiè che ci mette sempre a disposizione gli spazi per provare, lavorare e prepararci. Ringrazio il primo presidente Angelo Albanesi per l’impegno profuso, il direttore Alessandro Buffone e la signorina Annarosa Agostini nostra insegnante. Grazie poi all’attuale presidente Giocondo Tesei per le sue capacità e a tutto il direttivo, con la speranza di proseguire insieme questa bella avventura. Grazie ancora a tutti i coristi per le significative esperienze che abbiamo condiviso e che spero, continueremo a condividere”.

La corale San Bartolomeo è composta da circa quarantacinque elementi tra bassi, soprani, contralti e tenori, specializzati in vari repertori come; musica Sacra, vari brani dell’opera, repertorio natalizio, pezzi tipici della montagna, popolari e folkloristici.

Il Tenore infine ha lanciato un messaggio importante: “Il timore è che le corali come la nostra vadano a scomparire perché i giovani non sono attratti da questo tipo di musica. I ragazzi e le ragazze non apprezzano i canti delle corali che invece sono emozionanti. Invito perciò le nuove generazioni a venire ad ascoltare i nostri concerti almeno una volta per poi valutare”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 222 volte, 1 oggi)