TERAMO – Quasi cinquecento domande di partecipazione alle selezioni per sessanta volontari da impiegare nell’ambito dei sei progetti di servizio civile della Provincia di Teramo. Le domande, rispetto allo scorso anno, sono raddoppiate, come evidenzia l’alto numero di candidati, di età compresa tra i 18 e i 28 anni, che stanno partecipando in questi giorni alle selezioni, in corso di svolgimento presso la sala polifunzionale di via Comi. Proprio le numerose domande pervenute hanno reso necessaria la predisposizione di un calendario articolato in sette giornate di colloqui, che si concluderà il prossimo 18 gennaio.

Successivamente saranno pubblicate le graduatorie dei candidati selezionati sul sito web dell’Ente e, da queste, attinti i sessanta volontari che saranno avviati al servizio, dopo una debita fase formativa, in progetti vari, che spaziano dall’assistenza anziani e disabili, alla protezione civile e attività di monitoraggio zone a rischio, dall’animazione culturale per i giovani alla valorizzazione del patrimonio storico, artistico e librario (nel progetto “Libri in libertà”, ad esempio, è previsto l’impiego di cinque volontari presso la Biblioteca provinciale Delfico).

“In questo momento di crisi, che colpisce particolarmente i giovani – interviene l’assessore alle Politiche giovanili, Renato Rasicci – siamo orgogliosi di poter offrire, attraverso questi progetti, una grande opportunità formativa per sessanta ragazzi, che percepiranno anche una piccola remunerazione di 433 euro mensili, e di contribuire al potenziamento dei servizi offerti sul territorio da vari enti, tra cui molti comuni delle aree interne, a beneficio dell’intera collettività”.

L’avvio del servizio avverrà in base alle disposizioni dell’Ufficio del Servizio Civile nazionale (UNSC), che dovrà pubblicare uno  specifico avviso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 227 volte, 1 oggi)