ALBA ADRIATICA – Si terrà giovedì 12 gennaio alle 18,30 presso la galleria “Ono Arte Contemporanea” di Bologna, la presentazione del documentario “In the fabulous underground”, mediometraggio incentrato sulla figura dell’artista Anton Perich (fotografo di Andy Warhol ed inventore della painting machine).

“Sarà un viaggio attraverso due paesi e due epoche – dice la produttrice ed autrice del soggetto Betty L’Innocente – sospeso fra la Croazia (terra natia dell’artista) e New York (città che lo ha adottato) e fra gli anni turbolenti della Factory di Andy Warhol e l’attuale nostalgia dei suoi protagonisti di allora”. La biopic, a cura di Minimal Cinema (casa di produzione che ha la sua base logistica ad Alba Adriatica, ma contraddistinta dal respiro internazionale), presenterà degli interessanti parallelismi fra interviste realizzate a New York nell’autunno 2011 a personaggi del calibro di Taylor Mead, Victor Bockris e Susan Blonde e filmati completamente inediti girati da Andy Warhol e da Anton Perich tra gli anni ’71 e ’73. Vittoria Mainoldi, curatrice della galleria bolognese insieme a Maurizio Guidoni, ha trovato estremamente interessante il lavoro dei registi Claudio Romano e Mauro John Capece, invitandoli a presentare alla Ono il documentario. “Siamo molto felici di ospitare la presentazione di In the fabulous underground – dichiara la Mainoldi – un progetto del tutto in linea con gli intenti della galleria, che rende merito ad un grande artista spesso poco valorizzato e che contemporaneamente racconta un pezzo di storia socio-culturale tra i più innovativi”. L’evento, previsto per il prossimo giovedì e patrocinato del Comune di Bologna, si inserisce nella contestuale mostra “All tomorrow’s parties” (Ono Arte Contemporanea – fino al 3 febbraio 2012) che ha per oggetto opere e foto di Andy Warhol, in gran parte scattate dallo stesso Anton Perich.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 231 volte, 1 oggi)