GROTTAMMARE – Terminati i cenoni natalizi e di capodanno, è tempo di rimettersi le scarpette chiodate e di sintonizzare i muscoli del corpo sotto la giusta tensione. Domenica 8 gennaio inizia la seconda parte del campionato d’Eccellenza Marche col girone di ritorno e in casa Grottammare i preparativi per raggiungere la forma ottimale si fanno meno spossanti grazie a qualche nuovo arrivo e ad un recupero da infortunio.

Il terzino destro Giuseppe Adamoli rientra dall’infortunio al ginocchio, mentre sotto l’albero di natale il presidente Furnari ha fatto trovare a mister Zaini il centrocampista offensivo Riccardo Adorante (da non confondere col suo omonimo Francesco, già presente in squadra da inizio campionato) e la punta Manuele Ramadori, sotto le redini del Biagio Nazzaro fino a poco prima della pausa natalizia.

Ancora fuori per infortunio Simoni e Ruggeri (frattura al perone per il primo, alla mandibola per il secondo).

Gli sfidanti dell’Elpidiense Cascinare vengono da due sconfitte consecutive e quella di domenica potrebbe essere l’occasione buona per un riscatto che porterebbe non solo la giusta dose adrenalinica per riprendersi moralmente da un campionato difficile che li ha visti, tra l’altro, patire una penalizzazione di tre punti ma anche un miglioramento verso metà classifica.

I fermani sono attualmente a quota 20 punti nelle zone basse della graduatoria, i rivieraschi si trovano quinti a quota 29, a pari merito con la Vigor Senigallia. Statistiche che però hanno una valenza non troppo ponderante, come ha più volte ribadito il timoniere Zaini, questo è un «campionato livellato, il che significa campionato difficile. Vinci e vai sopra, perdi e vai sotto».

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 160 volte, 1 oggi)