ALBA ADRIATICA – Ruba un portafogli al supermercato, utilizza una parte dei soldi per fare una piccola spesa e poi si pente e restituisce il maltolto. E’ accaduto nei gironi scorsi in un supermercato Conad di Alba Adriatica, dove il 31 gennaio una donna di Torano Nuovo si è recata per comprare del pesce. La signora appoggia il marsupio (contenente il portafogli con 250 euro appena ritirati dal bancomat, un cellulare e le chiavi dell’auto) sul bancone: un attimo di distrazione e il marsupio è sparito. Immediatamente viene allertato il personale del supermercato. Poco dopo il marsupio viene ritrovato all’interno del supermercato. Da un controllo la proprietaria vede che all’interno non manca nulla, ma in più c’è uno scontrino: il ladro aveva prelevato dal portafogli solo 18 euro per comprare il pane e dell’affettato, utilizzando ingenuamente al momento del pagamento la propria tessera fedeltà per la raccolta punti. Al direttore del supermercato è bastato un veloce controllo per risalire al titolare della tessera, una donna di Alba Adriatica.

La signora di Torano ha deciso di non sporgere denuncia ai Carabinieri. Anzi, considerando il ravvedimento della donna nel restituire il marsupio con tutto il contenuto, ha pensato che il furto probabilmente era stato compiuto solo per  necessità di comprare qualcosa da mangiare, e ha deciso insieme al marito di dare alla ladra pentita una ricompensa, consistente nel doppio della cifra spesa.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.120 volte, 1 oggi)