SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Lito Fontana, trombonista sambenedettese, che vive a Innsbruck in Austria ed insegna da anni in Italia e in diversi stati esteri, è stato già insignito nel 2009 del prestigioso riconoscimento, unico italiano ad ottenerlo. Quest’anno è di nuovo in gara per la sezione “trombonisti” ed è possibile sostenerlo votando sul sito ufficiale del premio (http://www.4barsrest.com/awards/default.asp) nella categoria “SoloCD dell’anno” entro domenica 8 gennaio 2012.
Fontana concorre con il suo album solista d’esordio dal titolo “When I walk alone” che fu presentato al Blumenpark Seidemann di Voels, in Austria nel 2010.

Il lavoro è stato realizzato in Austria e prodotto da Gerhard Meyer con la partecipazione di un grandissimo interprete della musica classica internazionale: Hans Gansch, prima tromba dell’Orchestra Filarmonica di Vienna una delle più note e prestigiose al mondo che ogni anno tiene il Concerto di Capodanno. Con loro ha anche suonato il pianista siciliano, ma di origini civitanovesi, Fausto Quintabà, diplomatosi al Mozarteum di Salisburgo.

Breve Biografia

Lito Fontana, noto trombonista di fama mondiale, dopo aver iniziato la sua carriera a San Benedetto con la Banda cittadina allora diretta (era il 1973) dal Maestro Marini, è oggi uno dei principali solisti nel suo campo ed è richiestissimo anche come insegnante nei master riservati agli studenti dei maggiori conservatori europei. Dopo un esordio di carattere leggero col musical “Barnum” insieme a Massimo Ranieri e Ottavia Piccolo, Fontana si è esibito insieme ad artisti del calibro di Chet Baker fino a giungere nell’orchestra che accompagnava Renzo Arbore nella sua fortunatissima trasmissione televisiva “Indietro Tutta”. Spesso si esibisce con la formazione dei “Trombonisti italiani” il quartetto, fondato nel 1996 dallo stesso Fontana, e composta da Gianluca Camilli, Rocco Degola e Roberto Pecorelli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 293 volte, 1 oggi)