SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Da quasi vent’anni è una delle manifestazioni più prestigiose dell’antiquariato, attraverso una proposta sempre più ricca di quadri, ceramiche, gioielli e mobili per l’arredamento insieme alle esposizioni delle opere realizzate dagli artisti provenienti da tutta Italia.

Per L’Antico e le Palme, l’edizione 2012 s’inaugura con una novità, l’appuntamento “Speciale Epifania”. Dal 6 all’8 gennaio infatti, viale Secondo Moretti e piazza Giorgini saranno ancora le consuete location della rassegna di arte antica ideata da Gianni Brandozzi, dove il pubblico oltre all’accurata selezione degli espositori di antiquariato distribuita in circa settanta bancarelle, potrà anche ammirare l’arte del pittore Mario Lupo.

“Quella dei prossimi giorni – spiega Brandozzi – sarà un’edizione ‘ristretta’ e di respiro locale de L’Antico e le Palme, che però mostrerà agli appassionati del mercato dell’antico ben sei dipinti di Mario Lupo fra cui ‘Il Mercato di Zara’ del 1973. Un’occasione – prosegue Brandozzi – per apprezzare le opere di un artista conosciuto a livello nazionale e ammirare la rarità di quegli oggetti che difficilmente troviamo in commercio”.

“Quello de L’Antico e le Palme – dichiara l’assessore al Bilancio e alle Attività Produttive Fabio Urbinati – è uno degli appuntamenti che la città ha saputo costruire e valorizzare nel corso degli anni e proprio una rivista specializzata che parla di arte ha dedicato tempo fa uno spazio su questa manifestazione. Ed è quindi con l’edizione 2012 – aggiunge l’assessore Urbinati – che stiamo lavorando su come incrementare l’offerta e aumentare così il grado di visibilità”.

L’edizione “Speciale Epifania” de L’antico e le Palme, vuole poi porsi anche come un valore aggiunto per le attività commerciali della città che proprio in questo periodo avviano sì la stagione dei saldi ma che però risentono gli effetti negativi di un economia in recessione.

“I tre giorni de L’antico e le Palme – prosegue Urbinati – coincidono con l’avvio dei saldi e ci auguriamo possa rappresentare un impulso per l’economia del territorio da tempo in difficoltà. Pochi giorni fa infatti, sono stati resi noti dalla Confartigianato dei dati secondo cui durante il periodo natalizio, si è registrato un calo del 10% dei consumi a livello regionale”.

L’appuntamento invernale con l’antiquariato infine, farà da apripista ai canonici tre, ovvero quello di aprile (dal 7 al 9 in concomitanza con il periodo pasquale), di giugno (dal 22 al 25) fino all’ultimo che va dal 24 al 27 agosto e seguirà il seguente orario: il 6 gennaio dalle 16 alle 22 mentre nelle giornate del 7 e dell’8, dalle ore 10 alle ore 20.

Ulteriori informazioni, sono disponibili all’indirizzo www.lanticoelepalme.it.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 646 volte, 1 oggi)