NERETO – Prima edizione del 2012 di “Usato in Val Vibrata”, la manifestazione che si terrà a Nereto domenica 8 gennaio, una data differita per le feste di Capodanno. L’intera giornata sarà dedicata all’esposizione di oggetti usati, antichi e vecchi, allo scambio, al baratto. Per il 2012 però ci sono novità, annunciate dal presidente della Pro Loco, Pasquale Galiè. E’ stato attivato all’interno della Pro Loco, un Comitato organizzatore collaterale che si dovrà occupare specificatamente del mercatino dello scambio. “Visto il grande successo delle edizioni passate – ha dichiarato il presidente Galiè – si è reso necessario creare un gruppo che curasse in maniera specifica la manifestazione, con la finalità di migliorare nel tempo il servizio e la promozione ma anche un coordinamento più attento, questo soprattutto per far fronte alle numerose richieste di esposizione e di spazi che pervengono ogni giorno presso l’associazione”.

Un’altra novità del nuovo anno è rappresentata dal nuovo spazio che il Comitato organizzatore intende destinare alle tipicità della Val Vibrata: “Vere eccellenze del territorio – ha detto lo storico Tito Rubini, uno dei promotori del gruppo – secondo un progetto finalizzato a promuovere i prodotti tipici, dall’enogastronomia all’artigianato, dai prodotti della terra alle espressioni artistiche e culturali della Val Vibrata. Un chiaro esempio di promozione dell’intero territorio e non un progetto isolato e locale, una finalità ad ampio respiro che valorizza la memoria storica e le tipicità di tutta la Val Vibrata”. Spazi espositivi pronti ad accogliere i numerosi espositori che domenica 8 gennaio occuperanno con le loro anticaglie e oggetti di modernariato i capannoni di Bruno Baldini, ubicati nella nuova area industriale di Nereto, nei pressi della Total, più facilmente raggiungibili dopo che l’amministrazione comunale ha variato il piano traffico, con l’introduzione della nuova segnaletica e del senso unico nei pressi della rotatoria del cimitero, deviando così il traffico della provinciale 259 proprio all’interno dell’area industriale. I nuovi spazi espositivi destinati ai prodotti tipici della Val Vibrata, secondo quando riferito dalla Pro Loco, hanno già riscosso un notevole interesse.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 479 volte, 1 oggi)