MARTINSICURO – Assunti a tempo indeterminato dieci lavoratori storici dell’associazione On the Road. Entra in vigore oggi “l’accordo di Natale” siglato il 23 dicembre presso l’ufficio relazioni industriali della Provincia di Teramo tra il Presidente dell’associazione On the Road Vincenzo Castelli e la RSA Filcams Cgil dell’associazione, assistita dal segretario provinciale Filcams Cgil Franco Di Ventura.

Dieci dei lavoratori “storici” dell’associazione passano oggi da un contratto a progetto ad un contratto di lavoro subordinato a tempo indeterminato. Ed entro il 28 febbraio 2012 si procederà alla stabilizzazione di tutte le lavoratrici e lavoratori ancora precari.

“L’associazione non sta vivendo un momento facile – spiega il presidente Vincenzo Castelli – i numerosi tagli che hanno colpito il comparto del sociale ci hanno costretto nei mesi scorsi ad una forte riduzione del personale. Tuttavia sono convinto che, nonostante le difficoltà economiche, si debba investire sul capitale umano di cui disponiamo e non disperdere il know how delle operatrici e degli operatori che con noi si sono formati. E’ con questa logica che abbiamo assunto la stabilizzazione del personale come primo passo per la riorganizzazione e il rilancio dell’associazione, oggi più che mai determinata ad impegnarsi su nuovi fronti, primo tra tutti quello delle nuove povertà”.

L’associazione On the Road opera sui territori delle regioni Marche, Abruzzo e Molise e dà lavoro a circa quaranta persone, buona parte dei quali impiegati fino ad oggi con contratti a progetto o incaricati in qualità di liberi professionisti. Entro i primi due mesi del nuovo anno, oltre la metà delle operatrici e degli operatori saranno dunque stabilizzati: una piccola rivoluzione, una scommessa “anticiclica”, un modo per ribadire l’impegno dell’associazione rispetto alla propria mission.

Per la risoluzione della vertenza è soddisfatto anche il sindacato: “La trattativa ha registrato anche momenti di confronto molto duro – afferma Franco Di Ventura, segretario Filcams Cgil-Teramo – La situazione era oggettivamente complessa e l’esito positivo della trattativa non era scontato, anche perché il tema dei diritti dei lavoratori e della stabilizzazione di precari storici si è posto in un momento di difficoltà economica dell’associazione e di generale crisi del sociale. La stabilizzazione di tutti i collaboratori a progetto entro la fine di febbraio rappresenta un obiettivo importante. Adesso il nostro impegno sarà quello di verificare l’applicazione dell’accordo”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 510 volte, 1 oggi)