SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Il ministero dell’istruzione, università e ricerca ha comunicato l’accoglimento della domanda di finanziamento dei lavori di ristrutturazione degli edifici scolastici “Cappella” e “Colleoni” di Porto d’Ascoli presentata dal comune in risposta ad un bando pubblicato dal ministero stesso.

I progetti presentati dal comune hanno un valore complessivo di un milione di euro e il finanziamento ministeriale coprirà metà dell’importo.Per l’esattezza i progetti contemplano, per quanto concerne la “Cappella”, un intervento strutturale di adeguamento statico e miglioramento sismico, alcuni interventi di eliminazione della vulnerabilità di elementi anche non strutturali, di adeguamento funzionale con bonifica della porzione est del seminterrato, degli attuali spazi al piano rialzato utilizzati dagli uffici per ricavare 3 aule, il completamento dell’eliminazione delle barriere architettoniche e dell’impianto elettrico, opere di finitura su tutti i piani, opere di sistemazione esterna. Il tutto per circa 600.000 euro.

Per quanto riguarda la scuola elementare “Spalvieri”, il progetto ha un valore di 400.000 euro e prevede un intervento strutturale di adeguamento statico, una bonifica esterna, il risanamento interno del fabbricato nord e suo adeguamento, la ristrutturazione del corpo adiacente la palestra da destinare ad archivio, l’adeguamento del secondo piano dell’edificio sud per ricavarne aule.

“Determinante per ottenere le risorse – spiega il sindaco Gaspari – è stata la nostra celerità di risposta al bando grazie al fatto che i progetti erano pronti da diverso tempo. Le domande venivano infatti accolte sulla base dell’ordine cronologico di ricevimento delle richieste attraverso posta elettronica certificata e comunque entro 30 giorni dalla pubblicazione del bando in gazzetta ufficiale avvenuta il 24 ottobre. Già il 27 ottobre il nostro settore progettazione e manutenzione opere pubbliche è stato in grado di inoltrare la domanda. L’ammissione al finanziamento è arrivata ieri. Ora sarà compito nostro reperire il mezzo milione di euro di competenza comunale per dare il via all’appalto”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 178 volte, 1 oggi)