NERETO – Un incontro sessuale con una sconosciuta è costato caro ad un insegnante in pensione di Nereto, soprattutto in quanto a grattacapi. L’uomo, un 67enne insegnante di italiano in pensione, era stato contattato tempo fa da una donna 46enne di Martinsicuro, L.F., con la scusa di chiedere ripetizioni private per la nipote. I due si sono incontrati per concordare le lezioni, ma tra una chiacchiera e l’altra sono finiti a letto e hanno consumato un rapporto sessuale. La donna, tra l’altro, si sarebbe anche fatta pagare alcune decine di euro per la prestazione.

Nei giorni successivi si è fatta di nuovo viva nei confronti del pensionato, chiedendogli dei soldi in cambio del silenzio. Minacciava infatti di raccontare l’episodio alla moglie o addirittura di rivolgersi ai Carabinieri e denunciarlo per violenza sessuale. Ha cominciato quindi a tempestarlo di così tante telefonate, pretendendo il pagamento di 500 euro, che il pensionato alla fine ha deciso di rivolgersi ai Carabinieri di Nereto per sporgere denuncia. I militari hanno avviato le indagini e sono risaliti all’identità della donna, che è stata denunciata per tentata estorsione continuata.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.874 volte, 1 oggi)