NERETO – Bilancio di fine anno decisamente positivo per il servizio di raccolta differenziata dei rifiuti in Val Vibrata: l’indice raggiunto è di circa il 60%, è stato quindi centrato il target prefisso. Il dato  registrato a novembre 2011, segna senza dubbio un ottimo risultato nella gestione del servizio affidato dall’Unione  di Comuni alla Poliservice S.p.A., l’azienda (società a maggioranza pubblica) che si  occupa del ciclo della raccolta dei rifiuti nei centri della vallata anche con il “porta a porta”.

Soddisfatto del buon andamento dell’attività del servizio di primaria importanza  il presidente dell’Unione, Alberto Pompizi, che afferma: “Abbiamo lavorato con impegno per raggiungere  il 60% nella raccolta differenziata dei rifiuti ed i numeri confermano l’efficienza del servizio. Va evidenziato  che ci sono, inoltre, punte di eccellenza, come nel caso del Comune di Sant’Omero, (del quale  Pompizi è  il Sindaco, ndr) nel quale il dato della differenziata tocca  il 70% e pure del Comune di Torano, che registra un indice di oltre il 74%” .

Pompizi  rimarca che si stanno ottenendo  tali risultati “pur in assenza del fondo di 1 milione 400 mila euro che la Regione Abruzzo doveva mettere a disposizione per migliorare appunto  la gestione della raccolta differenziata dei rifiuti. Per il prossimo anno  prevediamo di superare il dato aggregato del 60%, con un ulteriore  miglioramento del servizio”.

Dalla lettura  più dettagliata dei dati rilevati nella raccolta  differenziata, si evidenzia che l’indice dei rifiuti organici è  del 26,96%, quello cumulato d’imballaggi  plastica e carta è di quasi il 6%,    carta e cartone il 7,47%, del vetro il  6,79% e dei rifiuti biodegradabili l’8,92%.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 128 volte, 1 oggi)