SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Vincente in campo, blandita fuori: un bel momento per la Samb Calcio che a livello sportivo infila 6 vittorie consecutive riaprendo persino i giochi di promozione diretta, mentre a livello societario vede una serie di contatti per ora soltanto “sulla parola”.

Dopo che venerdì Pignotti e Bartolomei hanno incontrato, a Tivoli, un gruppo imprenditoriale per ora “top secret”, sabato poi c’è stato un nuovo contatto con Bachisio Ledda e nella serata di ieri, domenica, altra puntata, stavolta con un rappresentante di un imprenditore di “regioni limitrofe”.

“In tutti i casi stiamo parlando di un allargamento della base societaria, anche se per ora non vi è nulla di concreto – spiega Pignotti – Noi stiamo dando a tutti gli interlocutori le stesse risposte che sono quelle già comunicate in precedenza, più e più volte”.

Riguardo Ledda, “lo ringraziamo per l’interessamento mostrato” anche se, per motivi di lavoro, “lo stesso Ledda afferma che l’operazione sarebbe rimandata a fine stagione”.

Stagione che ora è diversa, però, da quella prospettata appena un mese fa: “Lo sappiamo, ma restiamo con i piedi per terra: non sono previsti rinforzi, ora l’ambiente è tranquillo e la squadra è serena: noi faremo il nostro con concretezza, cosa che ci ha contraddistinto fino ad oggi”.

Intanto nella serata di mercoledì la Samb festeggerà la fine dell’anno presentando ufficialmente alla stampa il progetto della ““, ovvero la cittadella dello sport in area Brancadoro. Oggi Pignotti e Bartolomei hanno nuovamente incontrato il sindaco Gaspari, anche se Pignotti afferma “che non si è parlato del progetto riguardante la Samb”.

Restano in ballo anche alcune cifre riguardanti alcuni lavoro allo stadio Riviera delle Palme che sono stati spesi dalla Samb ma che sarebbero invece a carico del Comune. La cifra complessiva si aggirerebbe attorno ai 54 mila euro: il sindaco Gaspari avrebbe garantito la copertura.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 991 volte, 1 oggi)