Cuprense: Addazi, Calabrini, Silvestri, Corradetti, De Cesaris, Aloisi, Silipo, Holzknecht (78’ Caminonni), Fanesi (56’Cipolloni), Lunerti (66’ Carboni), Catini. A disposizione: Montenovo, La Grassa, De Signoribus, Ciarrocchi. Allenatore Clerici

Ripatransone: Capriotti, Marcantoni, Di Simplicio, Deogratias, Di Lorenzo, Marconi, Alfonsi (39’Palestini), Tomassini, Italiano, Gonzalez (75’Rossi), Matricardi (53’Pignotti). A disposizione Chiodi, Ciabattoni, Mascitti, Faye. Allenatore Mascitti

Marcatori: Fanesi 11’, Lunerti 31’, Holzknecht 46’

Note: espulsi per doppia ammonizione Di Lorenzo (30’) e Aloisi (43’, 52’)

“Un vecchio e un bambino, si preser per mano e andarono insieme incontro alla sera…”: è un vecchio verso di Francesco Guccini:
Fanesi (classe 1972) e Holzknecht (nato nel 1994) non si sono presi per mano ma, sicuramente, hanno preso per mano la Cuprense che, grazie ai loro gol (senza dimenticare Lunerti), ritrova la vittoria e il sorriso.

Eppure, vedendo i primi 10’ di gioco, con Alfonsini due volte vicino al gol, la partita sembrava nata male per i gialloblu. La storia, però, cambia all’11’ quando Fanesi, su calcio d’angolo di Aloisi, segna in mischia il gol dell’1 a 0. Forte del vantaggio la Cuprense domina la partita: Silipo e Calabrini da una parte e Silvestri dall’altra imperversano sulle fasce mettendo al centro diversi palloni che Fanesi, Catini e Lunerti (tra sfortuna e fuorigioco) non riescono a concretizzare. Il gol sembra comunque questione di tempo e quando al 30’ Catini guadagna il rigore (con conseguente espulsione di Di Lorenzo, punito per il fallo e per le proteste) la partita sembra già indirizzata verso la vittoria. Che la fortuna inizia a girare si vede, paradossalmente, con l’errore dal dischetto di Fanesi che, mentre a Montottone aveva pesato sul risultato, stavolta porta al gol in ribattuta di Lunerti.

La Cuprense, sopra di due gol e con l’uomo in più, passeggia su un Ripatransone troppo sbilanciato e, dopo il palo di Fanesi e le grandi occasioni per Catini e Silvestri, arriva ad inizio ripresa il gol del 3 a 0 con Holzknecht (che conclude in gol una magnifica azione orchestrata da Aloisi, Silipo e Lunerti). Al 52’, con l’espulsione di Aloisi (che, già ammonito, commette un ingenuità su Italiano), la partita sembra riaprirsi, con il Ripatransone che inizia a riaffacciarsi in avanti. Tuttavia i gialloblù, forti dell’ingresso in campo di Cipolloni e Carboni, riescono a difendere bene il vantaggio e, eccezion fatta per un tiro di Pignotti al 19’, Addazi non risulta impegnato per il resto della partita.

Dopo il pareggio di Chiesanuova vincere era importantissimo e ora la Cuprense, con 8 punti in 4 partite, si rilancia seriamente la zona sicura della classifica, zona che, a vedere le ultime prestazioni, è quella che più le spetta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 311 volte, 1 oggi)