Ciabbino-Porto d’Ascoli 2-2

CIABBINO: Oresti, Di Bartolomei, Tulli, Ciabattoni, Santini, Cinciripini, Renga (57’ Angelini), Bruni, Gigli (57’ Panfini), Nepi, Massi.
A disposizione: Esposito, Feriozzi, Matricardi, Marcangeli, Marzetti. All. Azzanesi.

PORTO D’ASCOLI: Santarelli, Travaglini (69’ Belardinelli), Sansoni, Malizia Virgili, Capretti, Fabiani (52’ Roma), Angelini F, Semini (52’ Leopardi), Troiani, Di Girolamo.

A disposizione: Piunti, Grossetti, Mercatili, Bastia. All. Sirocchi

ARBITRO: Sbrollini di Macerata

MARCATORI: 9’ Gigli (C), 77’ Belardinelli, 84’ Panfini (C), 95’ Di Girolamo

ASCOLI PICENO – Pareggite cronica. Anche nell’ultima gara di andata il Porto d’Ascoli è riuscito a riacciuffare un pari in extremis, l’ottavo della stagione. Meritavano di più i biancocelesti che pagano a caro prezzo due sviste difensive.

Sono bastati 9 minuti al Ciabbino per congelare gli ospiti: al primo ed unico affondo del primo tempo passa in vantaggio. Di Bartolomei sulla destra serve lungo per Massi che taglia per Nepi il quale dal fondo rimette un pericoloso pallone verso il centro area, Travaglini nel tentativo di rinviare svirgola la palla che giungeva sui piedi di Gigli che di giustezza infila la porta dell’incolpevole Santarelli.

Il Porto D’Ascoli reagisce: nel giro di tre minuti confeziona tre nitide occasioni. Scocca il 35’ Di Girolamo, servito da Troiani, si invola verso Oresti, ma è ostacolato al momento di calciare da Di Bartolomei con la palla che è facile preda dall’estremo difensore avversario. Ancora Di Girolamo con un tiro al volo sfiora l’incrocio dei pali. Al 37’ Troiani si libera di due avversari e dal limite lascia partire un gran tiro che viene smorzato da un difensore e finisce tra le braccia di Oresti.

Il secondo tempo è un arrembaggio del Porto d’Ascoli alla porta del Ciabbino che ripiega al limite dell’area. Al 51’ è Malizia a tentare di perforare la difesa avversaria superando un paio di uomini ma viene steso al limite. Sulla susseguente punizione è Troiani che raccoglie la respinta della barriera e manda di poco alto. Ancora al 71’ è Angelini F a mancare di un soffio l’impatto con il pallone che chiedeva solo di essere spinto in rete.

La tenacia del Porto d’Ascoli si concretizza al 77’: Leopardi dal vertice dell’area piccola calcia una punizione al centro, irrompe il giovane Belardinelli, perentoso stacco e una ghiacciante zuccata batte Oresti. Continuano a premere i ragazzi di Sirocchi ma al 41’ una leggerezza difensiva permette all’Angelini del Ciabbino di servire Panfini il quale mette fuori causa Santarelli riportando la sua squadra in vantaggio.

Il Porto d’Ascoli non ci sta a perdere una partita che ai punti meriterebbe di vincere e così a testa bassa schiaccia l’avversario nella propria area di rigore e allo scadere dell’ultimo dei cinque minuti di recupero concessi dall’arbitro, è Di Girolamo che raccoglie una respinta di un difensore e al volo infila la porta difesa da Onesti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 380 volte, 1 oggi)