GROTTAMMARE – La magia del Presepe Vivente nel vecchio incasato grottammarese. È stata presentata nel tardo pomeriggio del 15 dicembre l’ottava edizione del “Presepe Vivente” di Grottammare che, ogni anno, sembra riscuotere sempre più successo. Saranno tre le date di esposizione: il 26 dicembre, il 1° gennaio e 6 gennaio; dalle ore 16:30 alle ore 19.

“Questa è la manifestazione più frequentata, con quindicimila presenze in tre giorni – ha affermato l’assessore alla Cultura Enrico Piergallini – e voglio ricordare che il Comune dà un aiuto economico di 2 mila e 500 euro. Se questo Presepe andrà avanti, è grazie alle forze e alle persone che l’associazione Presepe Vivente racchiude”.

Le scene saranno allestite su tutto il percorso: quest’anno si partirà dal vecchio ospedale (parte alta del Paese alto), e vi saranno in totale quarantotto “rappresentazioni”, con circa trecento figuranti. Il tema scelto sarà quello dell’Annunciazione ovviamente riportato sulle monete (in rame), consegnate all’entrata, con su inciso anche l’anno della manifestazione.

Altra importante novità sarà la seconda moneta, quella del tempo di Erode, coniata sul posto, disegnata da Susanna Faviani e realizzata da Paolo Rosati e Giuseppe Petrelli. “Un costo alto quello del rame – afferma il vice presidente dell’associazione Presepe Vivente, Ugo Lisciani – ma queste monete ormai contraddistinguono il nostro Presepe. Continueremo a non far pagare l’entrata e chi vorrà, potrà lasciare un’offerta. Facciamo grandi numeri in persone, ma non grandi in offerte”.

Intervenuto il presidente dell’associazione Presepe Vivente, Fabrizio Rosati: “Siamo all’ottavo anno e come ogni anno riscontriamo un forte interesse. Anche Rai Uno ci ha contattato per fare delle riprese. Siamo felicissimi di questo successo e dell’affluenza che però ovviamente comporta dei problemi a livello organizzativo. Come ogni anno rinnovo l’invito per chi ci volesse dare una mano. Il nostro Presepe non è sempre uguale, ogni volta cerchiamo di mescolare le carte, così da sorprendere il visitatore. Voglio ringraziare tutti gli sponsor e le persone che hanno collaborato e ovviamente l’amministrazione di Grottammare”.

L’ingresso è gratuito e per chi volesse, è possibile lasciare un’offerta.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.102 volte, 1 oggi)