SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Dal 1° gennaio 2012 i servizi della Start subiranno una sforbiciata del 10% sulle percorrenze urbane ed extraurbane. A San Benedetto le percorrenze annuali attuali pari a 450 mila chilometri scenderanno a 405 e i corrispettivi attuali pari a 750 mila euro crolleranno a 675 mila.  

Ecco allora che il sindaco Gaspari è, sin da oggi, in cerca di soluzioni: “Abbiamo attive delle corse che sono sottoutilizzate e che potrebbero essere tolte. Basterebbe poco”. Nel mirino soprattutto i viaggi per Roma, tramite Salaria: “Non mi pare che i bus si riempiano. Ci sono in campo delle alternative per spostarsi nella Capitale”.

Stesso discorso per le tratte sul lungomare sambenedettese: “D’inverno i pullman sono quasi sempre vuoti, a differenza di quello che succede in estate. Potremmo eliminare lì per recuperare altrove. Voglio sperare che queste considerazioni vengano fatte non solo da me”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 457 volte, 1 oggi)