TERAMO –Allarme bomba al Tribunale di Teramo. La presenza di un ordigno esplosivo all’interno del palazzo di via Beccaria è stata annunciata da una telefonata anima verso le 10. Sul posto al momento ci sono Vigili del Fuoco e Carabinieri e si sta procedendo all’evacuazione dell’edificio. Si passerà successivamente al controllo accurato di tutti i locali alla ricerca dell’ordigno esplosivo.

AGGIORNAMENTO: Sono terminate verso mezzogiorno le accurate verifiche  all’interno del Tribunale, ma dell’ordigno esplosivo nessuna traccia. Il personale e gli utenti che hanno atteso per ore all’esterno hanno potuto far rientro nell’edificio. Forse si è trattato di uno scherzo di pessimo gusto, o di un tentativo da parte di qualcuno di rinviare delle udienze scomode che si sarebbero dovute tenere in mattinata. Ad ogni modo sull’episodio indaga la Questura di Teramo che sta cercando di risalire all’autore della telefonata anonima. Esclusa l’ipotesi di un collegamento con il recente incendio dell’auto del giudice Marina Tommolini

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 481 volte, 1 oggi)