SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Avrà diritto di parola, ma non di voto. Il consigliere comunale aggiunto in rappresentanza dei cittadini immigrati verrà eletto domenica 15 gennaio, con la presentazione delle candidature che però scadrà venerdì 16 dicembre, alle ore 12.

Ci si potrà recare alle urne dalle 9 alle 20 e potranno partecipare tutti gli stranieri che, alla data del 14 novembre: siano iscritti all’anagrafe del Comune di San Benedetto; siano cittadini di un Paese non appartenente alla Ue o abbiano lo status di apolidi; abbiano compiuto i 18 anni d’età; siano titolari del permesso di soggiorno o carta di soggiorno o siano in possesso della ricevuta di presentazione delle domande di rinnovamento di uno di questi documenti.

Tutt’oggi la più grande comunità straniera in città è formata dagli albanesi, ben 727, seguiti dai 178 ucraini. Al terzo posto i marocchini con 143. Complessivamente gli immigrati regolari sono 1788: 801 uomini e 987 donne.

L’elettore dovrà mostrare al presidente di seggio il certificato elettorale (che verrà inviato a domicilio) e il permesso o la carta di soggiorno.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 98 volte, 1 oggi)