MONTEFIORE DELL’ASO – Sabato 10 dicembre si apre la mostra “Adolfo De Carolis xilografo” allestita presso il Polo museale San Francesco. L’esposizione nasce dalla produttiva collaborazione tra il comune di Montefiore dell’Aso e quello di Carpi che quest’anno ha dedicato la XV edizione della prestigiosa biennale di xilografia all’artista montefiorano Adolfo De Carolis (1874-1928).
Accanto alle circa 80 opere esposte a Carpi dal 9 aprile al 12 giugno, la città natale dell’artista apre per la prima volta al pubblico l’importante donazione fatta al Polo Museale San Francesco e alla comunità di Montefiore dell’Aso dagli eredi di Donella De Carolis, prima figlia del maestro.
La donazione, composta da 128 legni, disegni su carta, una scatola con foto grandi delle opere dell’artista, cartoline ed una tavolozza da pittore, apre un nuovo capitolo per lo studio dell’opera del maestro.


La mostra è suddivisa in sei sezioni che evidenziano la carica di innovazione tecnica, culturale ed espressiva dell’arte incisoria nel Novecento e l’importanza dell’illustrazione libraria. Prove di stampa, ritratti di familiari, scene di paesaggio, edizioni limitate di libri di D’Annunzio e Pascoli, fogli sciolti e rare matrici lignee sono solo alcuni dei preziosi materiali che la mostra offre al pubblico e agli studiosi.
L’esposizione, organizzata dal comune di Montefiore dell’Aso in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Fermo, la Provincia di Ascoli Piceno, il Comune di San Benedetto del Tronto, il Comune di Carpi, la distilleria Varnelli, Progetto Zenone, l’Associazione Culturale Agheiro e patrocinata dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali e dalla  Regione Marche, rimarrà aperta fino al 12 febbraio 2012.
L’evento si inserisce nel percorso Grand Tour Cultura, ideato in concomitanza con la “Giornata delle Marche”, che coinvolge 45 Comuni marchigiani in un viaggio nella storia del territorio attraverso aperture straordinarie, letture, spettacoli, concerti, laboratori creativi per grandi e piccoli, mostre, presentazioni di libri, proiezioni, convegni e visite guidate.

Orari della mostra “Adolfo De Carolis xilografo”:
dal 10 al 22 dicembre 2011 – dal 7 gennaio al 12 febbraio 2012
sabato, domenica e festivi ore 10-13; 15.30-18.30

dal 23 dicembre al 6 gennaio 2012
martedì, mercoledì, giovedì e venerdì ore 15.30-18.30
sabato, domenica e festivi ore 10-13; 15.30-18.30

Ingresso: Intero 4 euro, ridotto 2.50 euro (il biglietto alla mostra comprende l’ingresso al Polo Museale)

Prenotazioni, visite guidate, appuntamenti per scuole e gruppi:
tel 0734 938743 – agheiro@gmail.com
www.museipiceni.it

Iniziative collaterali alla mostra:

dal 27 dicembre al 10 febbraio

“Museo aperto per lavori”
Cantiere di restauro per le matrici originarie di Adolfo De Carolis
Laboratorio in collaborazione con Artè Restauro di Milko Morichetti

venerdì 6 gennaio – ore 16.30
Sala proiezioni – Polo Museale San Francesco
“…i suoi occhi sognatori si accendono…”
A cura di Tiziana Maffei e Lucilio Santoni

sabato 28 gennaio – ore 16.30
Sala proiezioni – Polo Museale San Francesco
“Alla ricerca delle antiche sorgenti: De Carolis ed il recupero tre-quattrocentesco fra pittura e xilografia”
A cura di Matteo Piccioni

sabato 11 febbraio 2012 ore 9.30
Museo Adolfo De Carolis
Convegno: “… io ho quel che ho donato…Un collezionismo illuminato: il patrimonio privato al servizio della comunità”

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 382 volte, 1 oggi)