VOINEA: Sono contento per il gol realizzato perché ha dato tre punti alla Samb. Ho ricevuto palla al limite sinistra dell’area, mi sono poi spostato verso il centro ed ho mirato all’angolino, forse la conclusione è stata deviata da un difensore ma il pallone sarebbe entrato comunque in porta. Quale sarà il mio futuro? Voglio portare la Samb più in alto possibile perché la piazza rossoblu merita tante soddisfazioni.

NAPOLANO: Una partita di sacrificio per tutti noi, me compreso. Sono contento per il mio gol che ci ha portati momentaneamente in vantaggio per la seconda volta: ero coperto dalla barriera e non riuscivo a vedere se la palla era entrata dopo aver colpito la traversa. La vittoria fa continuare il nostro cammino positivo (quattro vittorie nelle ultime quattro gare ndr), stiamo tenendo un ottimo passo, speriamo che domani qualcuno ne faccia uno falso. Noi ormai giochiamo alla giornata cercando di vincere più possibile, per recuperare ci devono dare una mano le tre squadre che ancora sono davanti a noi.

MENGO: Vittoria meritata per quanto abbiamo fatto vedere in campo, quest’anno giochiamo con una mentalità vincente e lo dimostra il fatto che, raggiunti due volte, non ci siamo scoraggiati e abbiamo creduto al successo fino al termine, tant’è che il risultato ci ha dato ragione. Sul primo gol, una distrazione mia e di Marini ha favorito Keita. Dedichiamo questa vittoria a Massimiliano Zazzetta che in settimana ha perso il padre.

KEITA: Non meritavamo di perdere, la partita è stata decisa da un episodio particolare: è stato espulso un nostro difensore e nella punizione successiva Napolano ha realizzato il 2 a 1. Rincorrere la Samb per una seconda volta ci ha penalizzato fisicamente ed il terzo gol ci ha definitivamente “tagliato” le gambe.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 664 volte, 1 oggi)