Di Vincenzo: 6. Ordinaria amminitrazione nel primo tempo incolpevole sulla prima rete mentre appare un po’ titubante sulla punizione del secondo pareggio dei locali.
Bordi: 6. Controlla bene l’esterno avversario e non ha colpe sui gol. Regolare
Nicolosi: 6. Controlla senza subire troppo l’abile Orlando, uno degli uomini più pericolosi del’Olimpia. Precisino.
Marini: 5,5. Poco lucido oggi rispetto al solito. Ci sta. Si fa sorprendere sul gol del primo pareggio di Keità. Stralunato.
Puglia: 6. Da vivacità all’attacco con le sue folate, positiva la prova da titolare, diventerà un giocatore sempre più importante. Vivace
Mengo: 6. Ha il merito di portare in vantaggio la Samb ma ha delle colpe sul primo gol dell’Agnonese. Scapigliato.
Napolano: 7. lavora numerosi palloni sulla sinistra, da una mano anche al centocampo, realizza una splendida rete su punizione. Ormai un consumato specialista che alla Samb mancava da tanto tempo. Determinante
Carteri: 6. In ombra per gran parte dell’incontro, poco brillante nellla ripresa ma uomo di esperienza nei momenti più importanti della gara. Soffre i ritmi veloci. Disorientato.
Pazzi 6. Poche le palle giocate dal bomber rossoblu, lo aspettiamo con la consapevolezza che la Samb non può fare a meno di lui. Fondamentale.
Oretti: 6. Non ancora integrato bene negli schemi della Samb, corre tanto ma mai una palla in profondità per Pazzi, meglio nella ripresa. Crescerà.
Carpani: 5,5. Svaria per il campo senza essere mai incisivo. Confusionario.

Voinea (dal 71° x Puglia): 7. Gioca 20 minuti ma realizza il gol della vittoria (terzo in campionato). Magari sarà il caso di dargli più spazio anche se non appare ancora pronto per fare il titolare. Decisivo.
Ianni (dall’81° x Mengo). Non giudicabile
Di Vicino (dal 92 x Pazzi). Non giudicabile

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 953 volte, 1 oggi)