dal settimanale Riviera Oggi numero 896 del 17 novembre

SAN BENEDETTO DEL TORNTO – Le alluvioni che hanno devastato alcune zone dell’Italia, riempiono da settimane le pagine dei giornali. Purtroppo sulla stampa si legge di danni, inondazioni urbane, dispersi, decessi e magari si dà spazio ai j’accuse di amministratori o cittadini.

Molti giornalisti giustamente dedicano approfondimento alla cronaca, ma forse c’è meno attenzione alle inchieste che potrebbero aiutare ad evitare gli errori.

Riviera Oggi cerca di porre alcune questioni su questo tema, nella speranza di verificare che i sistemi e programmi di prevenzione siano collaudati e sicuri.

Dopo aver visto le immagini di Genova (vengono in mente le catastrofiche immagini del torrente Bisagno, coperto da una strada divenuta un fiume impetuoso, anche se la situazione sambenedettese è ovviamente meno rigida), dove alcuni torrenti cittadini sono stati “intubati” al di sotto delle strade le tragiche conseguenze, abbiamo spostato la nostra attenzione all‘Ospedale Civile Madonna del Soccorso, posizionato in prossimità del letto del torrente Albula tra l’altro con un parcheggio che copre parte dell’alveo, proprio nell’adiacenza dell’ospedale

Si nota subito che il piano terra, dove è posizionato il Pronto Soccorso ma anche altre importanti strutture (ad esempio l’obitorio), si trova sotto il livello dell’Albula.

L’Albula è da controllare e in caso di pioggia, come tutti i torrenti, diventa potenzialmente pericoloso. Lo sanno bene gli amministratori infatti è prevista la realizzazione di due casse di laminazione (opere idrauliche che hanno lo scopo di ridurre le portate di piena), la sistemazione dei ponti del tratto sulla provinciale Lungalbula e la riprofilatura dell’alveo nella zona Albula Alta, per ridurre gli ostacoli al passaggio delle acque.

Il bando per aggiudicarsi i lavori del progetto finanziato con fondi regionali-statali per l’ammontare di 2 milioni e mezzo di euro, è scaduto il 7 settembre scorso.

A sentire l’assessore ai Lavori Pubblici, Leo Setri, non sarebbe ancora stato assegnato. Vigileremo sugli eventuali lavori, che a parer nostro dovrebbero essere immediati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 231 volte, 1 oggi)