SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Sarà un addio graduale, ma a passo rapido. Anche nelle Marche è arrivato il momento dei saluti alla tv analogica, per tuffarsi definitivamente in quella digitale. Lo switch-off è ufficialmente partito lunedì e col passare dei giorni percorrerà tutta la regione verso nord, per poi riscendere negli ultimi giorni sulla vallata picena. “Il completamento è previsto entro Natale”, afferma Ferdinando Di Staso, direttore del negozio Marcopolo Expert presente all’interno del centro commerciale Città delle Stelle di Castel di Lama. “Nella giornata di sabato e domenica in molti si sono fiondati da noi, ma il picco si è avuto il 5, giorno in cui è iniziato ufficialmente lo spegnimento”.

Ad andare a ruba soprattutto i cosiddetti Zapper, gli apparecchi più economici che consentono di vedere tutti i canali in chiaro (in offerta allargata rispetto al passato), seguiti da quelli interattivi, capaci di ricevere il segnale delle tv a pagamento. “I più preoccupati sono ovviamente gli anziani – prosegue Di Staso – tuttavia sono stati catechizzati al meglio. I problemi per adesso non si sono verificati, sta andando tutto liscio”.

Niente paura se il segnale non sarà ottimale. Trattandosi di un processo rateizzato l’ipotesi viene ritenuta normale, se non scontata. Il consiglio prioritario resta comunque uno: “Sintonizzate ripetutamente gli impianti e provvedete alla reinstallazione. Un processo che le televisioni con digitale integrato non richiedono, essendo automatico. Quando vengono accese è lo stesso televisore ad informarti che ci sono nuovi canali presenti”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.575 volte, 1 oggi)